Lavoro, Orlando “Riformare politiche attive e di formazione”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "Next generation EU è lo strumento che può rispondere all'esigenza di governare le trasformazioni dell'economia e del lavoro e troverà una sua definizione nell'ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza". Così il ministro del Lavoro Andrea Orlando, nel corso dell'audizione nelle commissioni congiunte Politiche dell'Unione europea e Bilancio in relazione al Pnrr. "L'investimento sulla capacità dei lavoratori è uno strumento fondamentale per il rilancio dell'economia. Il primo tema da affrontare – continua Orlando – è un intervento di riforma degli ammortizzatori sociali, nella direzione dell'universalizzazione e della semplificazione delle misure. A questo fine, abbiamo già aperto un confronto con le parti sociali. La riforma deve essere strettamente connessa a una riforma organica degli strumenti di politica attiva del lavoro. La pandemia ha accelerato processi di cambiamento strutturale già in atto che producono disallineamenti tra domanda e offerta. Gli strumenti messi in campo negli anni recenti, non sempre hanno funzionato e le ingenti risorse messe a disposizione dei centri per l'impiego non hanno trovato ancora piena attuazione. È quindi questo – conclude Orlando – il momento di rendere effettivo il cambiamento, innovando gli strumenti, migliorando gli interventi, rafforzando la dimensione territoriale e sostenendo le situazioni di maggiore difficoltà". (ITALPRESS). cga/ads/red 15-Mar-21 19:38

Italpress

Agenzia di Stampa

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Giustizia, Cartabia “Assicurare regionevole durata del processo”

Articolo successivo

Pd, Renzi “Bene Letta, ma se non riesce non si può usare Iv come alibi”

0  0,00