A inizio anno 17,8 milioni di pensioni, 59,6% sotto i 750 euro

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Le pensioni vigenti al 1 gennaio 2021 sono 17.799.649, di cui 13.816.971 (il 77,6%) di natura previdenziale e 3.982.678 (il 22,4%) di natura assistenziale. L'importo complessivo annuo è pari a 212,9 miliardi, di cui 190 miliardi sostenuti dalle gestioni previdenziali e 22,9 miliardi da quelle assistenziali. E' quanto emerge dall'osservatorio sulle pensioni erogate dall'Inps. Dall'analisi per categoria di pensione, si osserva che le prestazioni di tipo previdenziale sono costituite per il 67,6% da pensioni della categoria vecchiaia di cui poco più della metà (57,2%) erogate a soggetti di sesso maschile. Dall'analisi della distribuzione territoriale si osserva che l'area geografica che registra la percentuale più alta di prestazioni pensionistiche al 1 gennaio è l'Italia settentrionale con il 47,73%. L'analisi della distribuzione per età evidenzia una età media dei pensionati di 74,1 anni con una differenza tra i due generi di 4,7 anni (71,5 anni per gli uomini e 76,2 anni per le donne). Riguardo le pensioni della categoria vecchiaia, si osserva che il 25,1% delle pensioni è erogato a persone di età inferiore a 70 anni. Analizzando la distribuzione per classi di importo mensile delle pensioni si osserva una forte concentrazione nelle classi basse. Infatti, il 59,6% delle pensioni ha un importo inferiore a 750 euro. (ITALPRESS). ads/com 25-Mar-21 13:18

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tg News – 25/3/2021

Articolo successivo

Esce il libro-inchiesta “Il Papa doveva morire” di Antonio Preziosi

0  0,00