Azzurri del Curling ko con Canada e Russia, Pechino più lontana

3 minuti di lettura

L'Italia incassa due sconfitte ai Mondiali di Calgary, qualificazione olimpica a rischio CALGARY (CANADA) (ITALPRESS) – Si mette in salita la strada della Nazionale maschile italiana ai Mondiali di curling di scena a Calgary. Nella quinta giornata di gare, gli azzurri hanno subito una doppia sconfitta contro Canada e Russia che potrebbe compromettere la corsa all'obiettivo della vigilia, vale a dire i primi sei posti della rassegna iridata che assegnano il pass olimpico per Pechino 2022. Con 9 partite disputate sulle 13 in programma nella prima fase a round robin, al team tricolore serve ora un finale sprint per provare ad agganciare il treno a cinque cerchi. Si parte dall'ottava posizione provvisoria in classifica che è conseguenza dei due ko maturati nelle scorse ore. Il primo è arrivato per mano dei padroni di casa del Canada. Eppure Sebastiano Arman (second, Aeronautica Militare), Mattia Giovanella (lead, C.C. Cembra 88), Amos Mosaner (third, Aeronautica Militare) e Joel Retornaz (skip, Pinerolo 2006) erano partiti subito bene rubando la mano agli avversari nel primo end e poi, dopo il pari canadese, ripiazzando altre due marcature nel quarto end fino al parziale di 3-1. La quinta e la sesta ripresa cambiano però volto alla gara con il 3-3 e addirittura poi il 6-3 firmato dai padroni di casa. Gli azzurri non riesco a reagire e l'incontro si conclude con il Canada in controllo e il risultato fissato sul 7-4. Anche nella seconda partita, quella andata in scena alle 3 di notte italiane, la squadra tricolore ha iniziato con il piede giusto marcando due punti nel secondo end e rubando la mano nel terzo fino al 3-1. Poi, nel quarto, distrazioni fatali che costano addirittura 4 punti con conseguente ribaltamento del risultato (3-5). La partita prosegue fino al 7-5 dei russi e quando l'Italia dovrebbe piazzare la zampata per riaprire definitivamente la gara, si fa rubare invece la mano rendendo vani i due punti del nono end che fissano il punteggio sull'8-7 finale a favore degli avversari. L'Italia tornerà sul ghiaccio questa sera alle 22 per la sfida alla Norvegia, quindi alle 3 di notte l'incontro con la Scozia. Per coltivare il sogno olimpico serve una doppia vittoria. (ITALPRESS). ari/com 07-Apr-21 10:58

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cirino Pomicino “La politica è in declino”

Articolo successivo

Di Maio “Conte persona giusta per guidare i Cinquestelle”

0  0,00