Azzurri dei Pesi al Coni, Malagò “Fiero di voi”

2 minuti di lettura

Dopo "i risultati straordinari" fatti registrare agli Europei di Mosca, ora l'obiettivo è Tokyo ROMA (ITALPRESS) – Il campione europeo Nino Pizzolato e tutta la Nazionale azzurra di pesistica olimpica, appena rientrata dal campionato continentale di Mosca, sono stati ricevuti questa mattina a Palazzo H, a Roma, dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, e dal segretario generale e responsabile della preparazione olimpica, Carlo Mornati. Con loro anche il presidente federale Antonio Urso, il vice presidente vicario Giuseppe Minissale e il segretario generale Francesco Bonincontro, assieme allo staff tecnico, capitanato dal dt Sebastiano Corbu. Il presidente Urso ha parlato di "risultati straordinari". "I tecnici e i ragazzi hanno fatto quello che dovevano nella maniera più egregia possibile e i risultati sono arrivati: 7 atleti, 10 medaglie, un titolo europeo e 4 record continentali", ha detto il numero uno della Federazione. A fargli eco il presidente Malagò: "Grazie a voi, donne e uomini, e ai vostri tecnici e dirigenti, avete ottenuto dei risultati incredibili di cui sono orgoglioso e che ci fanno ben sperare per Tokyo". "Sono legato da sempre alla vostra Federazione, paladina con il presidente Urso nella lotta al doping. Una Federazione che sta tornando ad ottenere i risultati che c'erano tempo fa", ha aggiunto il numero uno del Coni. Il ranking olimpico deve ancora chiudersi ufficialmente ma Nino Pizzolato e Mirko Zanni sono già matematicamente sicuri della loro prossima partecipazione ai Giochi di Tokyo, così come Giorgia Bordignon. Dopo questi campionati europei si aprono però delle speranze anche per due giovanissimi: Giulia Imperio e Davide Ruiu, prossimi protagonisti dei mondiali juniores in Uzbekistan (a fine maggio). "Se le cose vanno bene – ha detto ancora Urso – potremmo andare alle Olimpiadi di Tokyo con 5 atleti". A Mosca gli azzurri hanno conquistato 10 medaglie continentali, tra cui spicca l'oro nella categoria olimpica degli 81 kg vinto da Nino Pizzolato. Presenti oggi a Roma anche gli altri medagliati: Mirko Zanni (argento nella 67 kg), Giulia Imperio (bronzo nello strappo nella 49 kg), Davide Ruiu (bronzo nello slancio nella 61 kg), Alessia Durante (argento nei 71 kg) e l'altro azzurro in gara in Russia, Sergio Massidda. (ITALPRESS). pdm/com 09-Apr-21 14:36

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tg Salute – 9/4/2021

Articolo successivo

Ranieri “Napoli avversario di grande prestigio”

0  0,00