Euro2020: Gravina “Moderatamente ottimista, ma abbiamo poche ore”

1 minuto di lettura

"Vedrò la sottosegretaria Vezzali e domani mattina sarò a Palazzo Chigi". ROMA (ITALPRESS) – "Chi conosce la mia determinazione sa che non abbiamo molti giorni a disposizione, anzi abbiamo solo poche ore. Entro il 18 dobbiamo dare una risposta in vista dell'Esecutivo Uefa del 19 aprile: la nostra risposta è sì, speriamo che lo sia anche quella del Governo. Permettetemi di essere ottimista: vedrò la sottosegretaria Vezzali e domani mattina sarò a Palazzo Chigi, vedremo quali potranno essere i risvolti di questa nostra attività". Lo ha dichiarato il presidente della Figc Gabriele Gravina parlando del rischio che l'Italia perda la possibilità di ospitare le quattro previste partite di Euro2020. "Capisco le grandi ansie, le preoccupazioni di chi si limita alle analisi dei dati attuali – ha aggiunto il numero uno della Figc in conferenza stampa al termine del consiglio federale odierno – ma dobbiamo avere coraggio e per questo ci dobbiamo proiettare all'11 giugno. Così come con tanta enfasi ci proiettiamo alla stima dei 500 mila vaccini al giorno, dobbiamo farlo anche realisticamente sull'idea che l'Italia possa ripartire. Alla fine l'Uefa richiede il 25% della capienza dell'Olimpico, sono scarsi 16 mila spettatori, soggetti vaccinati, con tampone negativo o che hanno già avuto il Covid, peraltro sempre con mascherina e distanziamento". (ITALPRESS). spf/gm/red 13-Apr-21 14:42

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Petronas, Morbidelli e Rossi fiduciosi in vista Gp Portogallo

Articolo successivo

Vaccino, Zingaretti “Andiamo avanti per età”

0  0,00