Gotti “Mi aspetto Udinese arrabbiata, grande rispetto per il Crotone”

3 minuti di lettura

"Pereyra a centrocampo? Non esiste una ricetta che assicuri il risultato", dice il tecnico dei friulani UDINE (ITALPRESS) – "Direi che l'Udinese arriva arrabbiata alla partita di Crotone, mi sembrava lo fosse pure la settimana scorsa prima della partita contro il Torino, anche se poi il risultato è stato estremamente negativo". Con queste parole, rilasciate alla tv del club, Luca Gotti parla di una squadra, la sua, reduce da una settimana di ritiro, nel pieno di un momento negativo e che deve fare i conti con un avversario alla disperata ricerca di punti. Nonostante la classifica non sia preoccupante, le pressioni non mancano per i giocatori bianconeri. "Il giocatore di livello ha forza mentale ed è in grado di dare sempre il massimo sia dopo tre vittorie consecutive che dopo tre sconfitte di fila, indipendentemente dall'avversario. Mi piacerebbe pensare che riusciremo ad alzare il nostro livello. Questa cosa si chiama mentalità. La classifica mostra che abbiamo delle opportunità per risalire posizioni. Dobbiamo essere bravi noi ad andare a coglierle", ha spiegato Gotti che poi si sofferma sulle condizioni di Bram Nuytinck, rientrato in gruppo questa settimana. "È rimasto a riposo contro il Torino a scopo precauzionale. Non ha un grosso problema, si è unito alla squadra tutta la settimana e, al di là dei normali fisiologici alti e bassi dal punto di vista della condizione fisica di qualcuno, i giocatori sono tutti a disposizione". Nelle ultime gare l'Udinese ha fatto fatica a essere concreta sotto-porta, anche per questo non è da escludere che Pereyra arretri il suo raggio d'azione. "Abbiamo giocato 30 partite e se i numeri ci dicessero che una soluzione ha pagato molto più dell'altra sicuramente attueremo quella soluzione. Però l'Udinese ha fatto gol con Pereyra attaccante e con Pereyra centrocampista. Bisogna valutare la partita nel suo insieme, l'avversario e le condizioni dei giocatori. Non esiste una ricetta che dia già il risultato", spiega Gotti consapevole che il Crotone è costretto a fare punti per cercare di tenere vive le ultime flebili speranze salvezza. "Non so se può essere un vantaggio per loro o per noi. Il Crotone ha segnato 13 gol nelle ultime 5 partite e ha messo in difficoltà tutti gli avversari che ha incontrato. Abbiamo grande rispetto di questo Crotone. Credo che possa essere un vantaggio per noi l'avere 18 punti più di loro in classifica". (ITALPRESS). ari/com 16-Apr-21 17:47

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio, Tuchel “Manchester City punto di riferimento in Europa”

Articolo successivo

F.1, Leclerc “Ho commesso degli errori ma siamo competitivi”

0  0,00