Antonio Conte “Il gruppo Inter è cresciuto parecchio”

2 minuti di lettura

"La squadra non perde mai la bussola, anche nelle serate sfortunate" NAPOLI (ITALPRESS) – "In passato una partita così l'avremmo persa, l'avremmo subita psicologicamente. E invece oggi abbiamo visto una squadra che sa quello che vuole, che non perde mai la bussola, anche se capitano episodi sfortunati, come il gol che abbiamo successo. La squadra ha reagito, c'è ed è conscia dei propri mezzi". Così l'allenatore dell'Inter, Antonio Conte, dopo il pareggio per 1-1 col Napoli nella 31^ giornata della Serie A, risultato che ha interrotto una striscia di 11 vittorie consecutive dei nerazzurri. L'allenatore dell'Inter però considera il pareggio dello stadio "Maradona" come un punto guadagnato. "Affrontavamo un Napoli al completo, una delle squadre che all'inizio che consideravo più attrezzate per lo scudetto. Poi hanno avuto una stagione sfortunata, ma hanno una rosa forte e venire a fare questa partita qui è stato importante", ha spiegato Conte. "Potevamo anche avere un po' di fame in meno e invece non è stato così. Il martello pneumatico è entrato nel cervello dei miei calciatori, li vedo sul pezzo e concentrati per non dare speranze agli avversari. Abbiamo lasciato due punti al Milan ma penso che potesse essere messo in preventivo alla vigilia", ha aggiunto il tecnico dell'Inter. L'autore del gol del pareggio è stato Eriksen, sempre più al centro del progetto tecnico. "Ci ho potuto lavorare e lui ha capito che esistono due fasi: quella offensiva e quella difensiva. Lui ci ha messo un po' di tempo, abbiamo provato a inserirlo in tutti i modi e ora si sta esprimendo ad alto livello. Ma sono convinto possa fare ancora meglio: sta aumentando il tasso di aggressività e questo ci ha portato benefici", ha puntualizzato Conte. (ITALPRESS). spf/pdm/red 18-Apr-21 23:23

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

L’Inter fermata sull’1-1 dal Napoli, ora a +9 sul Milan

Articolo successivo

“Le Catacombe di Napoli”: la voce di una comunità al centro di un processo di rigenerazione

0  0,00