Vrenna “La Superlega e’ la fine del calcio in Italia”

1 minuto di lettura

Amareggiato il presidente del Crotone: "Questo mondo perde tutto il suo fascino" CROTONE (ITALPRESS) – "La Superlega è la fine del calcio in Italia. A questo punto prevarrà unicamente l'aspetto economico a discapito della competizione, il mondo del calcio perderà tutto il suo fascino". Così Gianni Vrenna, presidente del Crotone, commenta la nascita della Superlega che vede coinvolte anche Inter, Juve e Milan. "Le risorse non vengono redistribuite fra tutte le società sportive come avviene nel resto d'Europa dove ogni società ottiene contributi in parti uguali – aggiunge – Sono gli effetti della legge Melandri che favorisce solo i grandi club: il 50 per cento delle risorse economiche viene diviso in parti uguali, ma il rimanente è distribuito in base a parametri territoriali come quello del bacino d'utenza, degli spettatori, del merito sportivo, tutto a discapito delle piccole società. Alcune squadre hanno fatto ostruzionismo a tutti i tentativi di riformare il sistema dando maggiore sostegno alle piccole società e cambiando la governance della Lega calcio". (ITALPRESS). ftr/glb/com 19-Apr-21 14:05

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cimo-Fesmed “Vergognoso uso pandemia per task shifting contro i medici”

Articolo successivo

Beppe Grillo difende il figlio: “Non è uno stupratore”

0  0,00