Calcio: Perez “CR7 è della Juve e non tornerà, Zidane il migliore”

3 minuti di lettura

Il presidente del Real: "Zizou è una leggenda, il miglior tecnico che abbiamo avuto" MADRID (SPAGNA) (ITALPRESS) – "Cristiano Ronaldo non tornerà, ha un contratto con la Juventus e non ho la sensazione che possa tornare, ma gli voglio un gran bene, ci ha dato tanto". E' impegnato sulla Superlega, ma la priorità per Florentino Perez resta il Real Madrid. Nella lunga intervista a Chiringuito de Jugones, il numero 1 del club blanco, assicura che un ritorno di CR7 non è in agenda, ma assicura che il suo club avrà sempre uno o più "galacticos" per restare ai massimi livelli. Oggi si parla di Haalan e Mbappè: "Ottimi giocatori, come Messi e Cristiano, è nella storia del calcio". Insomma sono loro le nuove stelle e Florentino Perez ha sempre avuto un debole per i fuoriclasse. "Io faccio il possibile affinchè il Real non perda il posto che gli spetta, i madridisti lo sanno". In particolare il nome di MBappè viene accostato frequentemente al club del Bernabeu. "Non ho parlato con lui, leggo solo quello che scrivono i giornali". Magari gli introiti della Superlega potrebbero aiutare il Real a portarlo a Madrid. "Io dico solo che è un ottimo giocatore e che il Real ha bisogno di cambiare, non parlo di Mbappè, però abbiamo vinto tante cose e ne abbiamo vissute tante, io lavoro per continuare a muovere le cose". Con o senza Zidane si vedrà, ma di una cosa è certo Florentino Perez. "E' il miglior allenatore che abbiamo avuto, una leggenda. Ha una personalità simile alla mia, non gli piacciono le conferenze stampa…E' felice e ha un contratto, ma come lui stesso dice non si sa mai cosa può succedere". A proposito di allenatori, il Tottenham ieri ha esonerato Mourinho. "Nei tre anni in cui è stato qui ha aumentato la nostra competitività, ci ha dato un gene per cui gli saremo sempre grati, prima di lui in Champions uscivamo agli ottavi…". Nel futuro del Real potrebbe non esserci una leggenda come Sergio Ramos. "Pensiamo a chiudere la stagione, stiamo parlando con tanti giocatori e molti di loro si stanno riducendo gli ingaggi spontaneamente, alcuni lo hanno già fatto come Jovic e Odegaard. Voglio molto bene a Sergio, però siamo ina una situazione molto difficile e bisogna essere realisti". Il Barça lavora per rinnovare il contratto a Leo Messi. "Ne sarei felice, è un grande giocatore e solo noi in Spagna abbiamo il fenomeno della rivalità Real-Barça, una partita che vedono milioni di persone e questo non succede, per esempio, quando si affrontano Manchester United e Manchester City…". (ITALPRESS). ari/red 20-Apr-21 13:16

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Priorita’ post-Covid ridisegnare il futuro della chirurgia oncologica

Articolo successivo

Calcio: Gravina eletto nel comitato esecutivo Uefa

0  0,00