Calcio: Superlega. Maldini “Mai interpellato, ma mi scuso con i tifosi”

1 minuto di lettura

Il dirigente rossonero: "I valori dello sport come meritocrazia e sogni devono appartenere a tutti" MILANO (ITALPRESS) – "Vorrei precisare che non sono mai stato coinvolto nelle discussioni che riguardavano la SuperLega. L'ho saputo domenica sera dopo lo statement congiunto con le varie squadre. Si è deciso a un livello più alto rispetto al mio dirigenziale. Questo non mi esenta da prendere la responsabilità di scusarmi con i tifosi, e non solo di quelli del Milan, che si sono sentiti traditi dai valori fondamentali di questo sport e che noi abbiamo sempre rispettato". Lo ha detto Paolo Maldini, prima del fischio d'inizio di Milan-Sassuolo. "Poi è anche normale che un dirigente di una grande squadra sappia che ricavi e sostenibilità siano importanti – spiega il direttore tecnico dei rossoneri – Se possiamo prendere un insegnamento è quello del punto fin cui possiamo spingerci: sicuramente non cambiare i valori dello sport come meritocrazia e sogni, che devono appartenere a tutti. Come si riparte? Noi siamo qui per arrivare tra le prime quattro e tornare in Champions League". (ITALPRESS). spf/ari/red 21-Apr-21 18:31

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Coronavirus, 13.844 nuovi contagi e 364 decessi nelle ultime 24 ore

Articolo successivo

Ideal Standard, a Milano manifestazione di lavoratori e sindacati

0  0,00