Calcio: Rummenigge “Questione Superlega chiusa. Agnelli? Diverso da me”

1 minuto di lettura

"La nuova Champions sarà più emozionante e più difficile da vincere" MONACO DI BAVIERA (GERMANIA) (ITALPRESS) – "Se avessi saputo prima della Superlega avrei fatto di tutto per evitarla, con i nostri amici del Dortmund e del Psg. È un progetto definitivamente liquidato, inaccettabile e ora è importante che i club che hanno riconosciuto il proprio errore tornino nella famiglia del calcio. La questione è definitivamente chiusa. Le proprietà dei club hanno capito che il calcio non funziona allo stesso modo del business. Si è trattato di una sorta di avvertimento". Così il Ceo del Bayern Monaco Karl-Heinz Rummenigge, in merito all'ormai arenata SuperLega. Intervistato dalla "Bild", Rummenigge ha poi parlato del presidente della Juventus, Andrea Agnelli: "Fa parte di un'altra generazione, è un tipo di persona diversa da me. Io avendo giocato a calcio ho sempre pensato di avere una responsabilità nei confronti di questo sport, non solo affari". Infine, sul nuovo format della Champions League: "La competizione sarà più emozionante e per le grandi squadre sarà molto più difficile vincere". (ITALPRESS). mra/glb/red 25-Apr-21 15:58

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Stampa inglese, Manchester United in vendita per 4,6 miliardi

Articolo successivo

Farmacisti, Andrea Mandelli confermato alla guida della Federazione

0  0,00