Accordo Fir e Rai Sport per fasi finali del campionato Super 10

4 minuti di lettura

Bulbarelli: "Offriremo un grande spettacolo agli appassionati" ROMA (ITALPRESS) – La Federazione Italiana Rugby e Rai Sport hanno sottoscritto un accordo per la messa in onda, in chiaro ed in diretta, delle fasi finali del Campionato Italiano Peroni Top10 al via nel fine settimana del 15 maggio. In base all'accordo, l'emittente di stato trasmetterà in diretta sul canale free to air RaiSport (canale 58 del digitale terrestre e 227 del bouquet Sky) ed in streaming su raisport.rai.it i quattro incontri di semifinale del massimo campionato e la Finale, ricalendarizzata – in casa della finalista meglio classificata al termine della regular-season – alle ore 18 di mercoledì 2 giugno per garantire la disputa dei recuperi necessari al pieno completamento della stagione regolare. Fir e Rai tornano così ad operare sinergicamente dopo la positiva esperienza della Rugby World Cup giapponese del 2019, che aveva portato sugli schermi di tutta Italia le sfide degli Azzurri e le fasi finali della rassegna iridata vinta dagli Springboks sudafricani. "Il Peroni Top10 è un asset prezioso per il rugby italiano – ha dichiarato il presidente della Fir, Marzio Innocenti – che Fir intende rilanciare con forza facendolo evolvere in un solido strumento di identificazione e promozione per l'intero movimento. Nulla di tutto questo può essere raggiunto senza un processo che garantisca un'accresciuta visibilità al nostro massimo campionato e l'accordo con Rai Sport per la messa in onda in chiaro ed in diretta delle semifinali e della Finale per il titolo è un passo utile verso il futuro che vogliamo costruire per far tornare il TOP10 un momento di aggregazione e d'interesse per tutto il rugby italiano. Ovviamente, l'impegno della Fir è quello di rendere sempre più spettacolare, coinvolgente e appetibile il Peroni TOP10 non solo per i nostri partner televisivi, ma anche per le aziende che ci affiancano e per quelle che sono vicine ai nostri Club. Abbiamo vissuto una stagione regolare, pur nelle enormi difficoltà dettate dalla pandemia, emozionante ed equilibrata e avvertiamo attesa e interesse per i cinque incontri che, grazie al rugby che Petrarca, Rovigo, Calvisano e Valorugby hanno dimostrato di saper offrire, si preannunciano interessanti e dall'esito tutt'altro che scontato. La Finale del due giugno, nel giorno della Festa della Repubblica, tornerà ad assegnare il titolo di Campione d'Italia dopo lo stop imposto dall'insorgere del Covid-19 nel 2020, conferendo alla sfida per il tricolore un forte significato simbolico e lanciando un segnale di fiducia a tutte le Società italiane". Grande soddisfazione per l'accordo ha espresso anche il direttore di Raisport, Auro Bulbarelli, che ha sottolineato: "Il rugby è uno sport di valori intensi, sportivi e umani: tornare ad averlo nel nostro palinsesto, dopo gli ottimi risultati di ascolto della Coppa del Mondo, ci permetterà di ampliare ancora di più la nostra offerta di sport, e sono sicuro che le fasi finali del campionato sapranno offrire un grande spettacolo agli appassionati". (ITALPRESS). mc/com 26-Apr-21 12:20

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Modello 730 precompilato, slitta la pubblicazione

Articolo successivo

Il dramma del piccolo Paolo affetto da Sma1 e senza soldi per le cure. Come aiutarlo

0  0,00