Calcio: Tuchel “A Madrid servirà il miglior Chelsea per 90 minuti”

4 minuti di lettura

"La nuova Champions? Si pensa solo a giocare di più, non alla qualità" MADRID (SPAGNA) (ITALPRESS) – "Dobbiamo essere noi stessi perchè più in alto sali, più devi contare sulle tue forze. La sfida sarà essere la miglior versione di noi stessi per 90 minuti". Thomas Tuchel non ha dubbi sul fatto che il Chelsea sarà all'altezza della doppia semifinale di Champions contro il Real Madrid, il cui primo atto si disputerà domani al "Di Stefano" di Valdebebas. Con l'ex di turno Kovacic come unico indisponibile, gli inglesi si presentano forti della vittoria sul West Ham, "un successo fondamentale: giochiamo nel campionato più esigente d'Europa e andiamo in campo quasi ogni tre giorni. Ma abbiamo giocato bene e mostrato sempre le nostre qualità. Tutto questo ci sarà d'aiuto perchè avremo bisogno di una prestazione di altissimo livello contro il Real". Da quando Tuchel ha preso il posto di Lampard, i Blues hanno cambiato marcia ma il tecnico tedesco ritiene che questa crescia sia dovuta "alla qualità e all'impegno dei giocatori. Sulla qualità non c'è molto da dire, il loro impegno sta nel dire 'sono pronto a fare quello che è necessario per aiutare i miei compagni? Sono affidabile al 100% nel mio ruolo? Possono i difensori contare sui centrocampisti e i centrocampisti sugli attaccanti?'. Le tante partite senza subire gol sono frutto dello sforzo collettivo e anche domani non mancherà". "La squadra è unita, siamo pronti a soffrire insieme – prosegue Tuchel alla vigilia – E' un buon momento per affrontare questa partita, vogliamo giocare con fame e anche se magari abbiamo un po' meno esperienza, di sicuro l'entusiasmo non ci manca. Questa squadra è capace di offrire prestazioni di alto livello e il mio lavoro è fare in modo che mantenga quel livello. Forse il prossimo passo è proprio questo, non scendere di livello. Credo fermamente nella nostra squadra". Real-Chelsea è anche la sfida fra due club che avevano sposato il progetto Superlega e che erano stati minacciati dalla Uefa di essere esclusi dalla Champions. "Meritiamo di essere in semifinale, come il Real. E ce lo meritiamo non per una decisione politica o per il nostro nome, ce lo meritiamo perchè abbiamo fatto un lungo cammino per arrivare qui. Ho avuto la fortuna di farne parte sin dagli ottavi e abbiamo lottato per ottenere questi risultati". E da Tuchel arriva anche una frecciata a Ceferin sulla nuova Champions che dovrebbe partire nel 2024. "Non è che il fatto che ci siano più partite me la faccia piacere di più. Tutte le discussioni sulla Superlega forse vogliono dire che il nuovo format non soddisfa. La Uefa ha chiesto l'opinione degli allenatori? Non penso. Ci sono tanti nuovi format, penso anche alla Nations League, ma si parla solo di giocare sempre di più, non di più qualità. E in Premier League, che è il campionato più duro, siamo ancora fermi alle tre sostituzioni". (ITALPRESS). glb/red 26-Apr-21 16:44

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Case al mare, boom di domande per acquisti

Articolo successivo

Draghi “Nei programmi del Pnrr c’è il destino del Paese”

0  0,00