F.1: Arriva ok Fia, Sprint Race debutterà in tre Gp nel 2021

2 minuti di lettura

Si disputerà al sabato e stabilirà anche la griglia per la gara della domenica PARIGI (FRANCIA) (ITALPRESS) – La Sprint Race diventa realtà, già da questa stagione. La commissione Fia per la Formula Uno ha dato l'ok per sperimentare questo nuovo format in tre Gran Premi, due in Europa e uno fuori dal Vecchio Continente. Le gare non sono state ancora individuate ma nelle scorse settimane il presidente e Ceo della Formula Uno, Stefano Domenicali, aveva parlato di Silverstone, Monza e Interlagos. Ma come cambia il weekend? Il venerdì, dopo la prima sessione di libere, vedrà i piloti impegnati nelle qualifiche per stabilire la griglia della Sprint Race programmata per il sabato: si tratterà di una gara da disputare su 100 chilometri che determinerà a sua volta la griglia per il Gp della domenica e che metterà in palio anche dei punti (3 al primo, 2 al secondo e 1 al terzo). "Sono contento di vedere che la Formula Uno stia cercando nuovi modi di coinvolgere i tifosi e aumentare lo spettacolo – il commento del presidente della Fia, Jean Todt – Il circus sta dimostrando a se stesso di essere più forte che mai, con tutti gli stakeholder che stanno lavorando insieme nella stessa direzione". Domenicali si dice "entusiasta di questa nuova opportunità che regalerà ai nostri tifosi weekend di gara ancora più coinvolgenti. Vedere i piloti battagliare in pista per tre giorni sarà un'esperienza incredibile e sono sicuro che piacerà anche a loro. Sono anche felice che tutti i team abbiano supportato questo progetto, è la testimonianza del nostro impegno a coinvolgere gli appassionati in nuovi modi rimanendo fedeli all'eredità e alla meritocrazia del nostro sport". (ITALPRESS). glb/red 26-Apr-21 18:12

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Draghi “Nel Recovery Plan il destino del Paese”

Articolo successivo

Vaccini, la Commissione Ue fa causa ad AstraZeneca

0  0,00