Calcio: Nagelsmann “Dura lasciare Lipsia, ma Bayern chance speciale”

4 minuti di lettura

Il tecnico ha firmato un quinquennale con i bavaresi: "Un sogno, ma fiero del Lipsia, un club speciale" LIPSIA (GERMANIA) (ITALPRESS) – Un percorso esaltante, due anni di grandi soddisfazioni e sempre in crescendo. Julian Nagelsmann chiuderà a fine stagione il suo ciclo al Lipsia e dall'1 luglio guiderà il Bayern Monaco che, per assicurarsi il 33enne tecnico, spenderà una cifra di circa 25 milioni di euro, bonus compresi. Con la squadra seconda a -7 dalla sua futura società e in semifinale di Coppa di Germania (affronterà il Werder Brema), Nagelsmann non ha resistito alla tentazione Bayern. "Julian ci ha detto che stava parlando con il Bayern e che per lui sarebbe stato un sogno allenare la squadra bavarese – racconta l'ad del Lipsia, Oliver Mintzlaff -. Il suo cammino con noi è stato fantastico, ha migliorato i nostri giocatori e ha fatto crescere tutta la squadra portandola a un livello più alto. Ha un lungo contratto con noi, ma il forte desiderio di Julian di allenare il Bayern ha fatto sì che, dopo intense discussioni, abbiamo deciso di aprire la porta ma a determinate condizioni. Siamo riusciti a trovare un accordo con i bavaresi e abbiamo soddisfatto le nostre aspettative finanziarie. Ora è il momento di affrontare il resto delle partite con Julian, in modo da rendere questa stagione la più vincente nella storia del nostro club". "Dalla mia prima partita, nell'agosto 2019 contro l'Osnabrück, abbiamo costruito un rapporto speciale con tutto il Lipsia, lavorando con cuore e anima – le parole di Nagelsmann -. Lascerò il club con il cuore pesante, qui ci sono le condizioni ideali per fare bene e tutti hanno contribuito a scrivere pagine storiche per il Lipsia e altre le stiamo ancora srivendo e di tutto questo ne sono molto orgoglioso. Raggiungere la semifinale di Champions League è stato sicuramente il momento clou del nostro percorso, un grande momento che non dimenticherò mai, ma anche quest'anno possiamo ottenere il miglior piazzamento in Bundesliga (il secondo posto, ndr), oltre che vincere un trofeo (semifinali di Coppa di Germania, ndr) per la prima volta nella storia del club. È ancora troppo presto per salutare e parlare di ricordi perché non ho ancora finito qui a Lipsia. La mia missione terminerà in estate, ma fino ad allora continuerà a tutto gas. Siamo un grande gruppo che vuole finalmente vincere". Nagelsmann sa che tra i tifosi, così come in società, il suo trasferimento al Bayern lascia un po' di amaro in bocca, ma difende la sua scelta e spiega cosa lo ha spinto a lasciare "un club speciale come il Lipsia". "Non ho mai nascosto che diventare un giorno l'allenatore del Bayern mi avrebbe reso entusiasta, per me è qualcosa di molto speciale assumere questo incarico – ha spiegato il successore di Flick -. Voglio ringraziare Oliver Mintzlaff e tutti i dirigenti del Lipsia per aver trovato insieme al Bayern una soluzione che mi dà la possibilità di esaudire il mio desiderio. Ora, però, siamo concentrati sulle ultime tre partite di Bundesliga e, naturalmente, sulla semifinale della Coppa di Germania per concludere questa stagione nel miglior modo possibile, con un successo". (ITALPRESS). ari/red 27-Apr-21 12:25

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Recovery, Meloni “Parlamento ignorato”

Articolo successivo

Al porto di Civitavecchia con 200 kg marijuana, arrestato corriere sardo

0  0,00