Calcio: Pogba “Roma grande, ma obiettivo ManUtd è vincere Europa League”

3 minuti di lettura

"Dobbiamo dimostrare in campo di avere più voglia di vincere di loro", dice il francese MANCHESTER (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – Vincere per interrompere un lungo digiuno. Paul Pogba è un vincente, ha vinto il Mondiale con la Francia, tantissimo con la Juventus e vuole tornare a trionfare anche con i red devils. L'occasione più ghiotta è l'Europa League, la stessa competizione vinta nel 2017, ma di fronte al Manchester United c'è una Roma che in Coppa ha saputo dimostrare il proprio valore e che vuole arrivare fino in fondo. "È una grande sfida, ma prima o poi ci saremmo dovuti affrontare – dice il centrocampista francese in un'intervista a uefa.com -. Andando avanti è normale trovarsi davanti delle grandi squadre. Abbiamo iniziato la competizione con una mentalità vincente, con l'obiettivo dichiarato di vincere la coppa. Naturalmente anche la Roma vuole vincere, non è qui solo per divertirsi. Dobbiamo dimostrare di avere maggiore voglia di vincere. L'Europa League del 2017 è l'ultimo trofeo che abbiamo vinto qui al Manchester United. È stato un grande giorno e ho anche segnato in finale. Quella è stata una grande annata per noi nonostante il rendimento in campionato. Abbiamo comunque vinto l'Europa League, che era un obiettivo, ed è stato un toccasana per la nostra stagione. Adesso siamo ancora in corsa per ripeterci". In quel ManUtd c'era Zlatan Ibrahimovic, oggi tra i leader del club dell'Old Trafford c'è sicuramente lui. "Si può essere un leader sia dentro che fuori dal campo. Parli con i giovani e con tutta la squadra per motivarli e farlo è un qualcosa che carica prima di tutto me – spiega l'ex Juventus -. Ogni volta che vedo un mio compagno che si allena e lavora sodo, la sua dedizione mi porta ad allenarmi ancora più duramente e spingermi fino al limite. Se si vuole vincere, devono impegnarsi tutti. Non si vince da soli". Pogba si definisce "un vincente; vincere è la cosa che amo di più", ma è anche un ragazzo che ama scherzare: "Sono una persona a cui piace ridere ed essere allegro. Sono sempre stato positivo perché sono cresciuto in una famiglia positiva e questo traspare dentro e fuori dal campo. Il calcio è prima di tutto lo sport che amo. Lo amavo allora e lo amo adesso". (ITALPRESS). ari/com 28-Apr-21 14:38

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid, Speranza “In un grande Paese non si fa politica su epidemia”

Articolo successivo

Moto: Campioni e tante iniziative, la Fmi festeggia 110 anni

0  0,00