Solskjaer “Vincere su panchina ManUtd un sogno, rispetto per Roma”

5 minuti di lettura

Il tecnico dei red devils fiducioso: "Squadra in forma e con più esperienza rispetto allo scorso anno" MANCHESTER (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – Grande rispetto nei confronti della Roma e nessuna intenzione di sminuirne il valore. Ole Gunnar Solskjaer ci tiene a precisarlo, anzi a sottolinearlo, dal momento che i tifosi giallorossi non hanno preso bene le dichiarazioni rilasciate dal tecnico norvegese dopo aver centrato la qualificazione in semifinale. "Era appena finita la partita ed ero rilassato dopo aver centrato l'obiettivo, è chiaro che conosco la Roma e che l'avevo vista giocare, ma non abbastanza per analizzarne le caratteristiche – ha spiegato il tecnico del Manchester United nella conferenza stampa della vigilia -. A casa ho le maglie di Totti e di De Rossi e conosco la storia del club, poi Smalling gioca lì e lo scorso anno li abbiamo seguiti da vicino anche per Chris. Siamo pronti ad affrontarli, ma non volevo in nessun modo mancare di rispetto a una squadra che, peraltro, tengo in grande considerazione". Archiviato l'argomento, l'ex attaccante si concentra sui primi 90 minuti di una sfida da 180'. "Quando arrivi alla fine della stagione, devi farti trovare pronto per le partite importanti, devi affrontarle con fiducia e convinzione. Siamo in semifinale, ma vogliamo arrivare fino in fondo, consapevoli che serve serve anche un pizzico di fortuna". Nel calcio un ingrediente fondamentale per vincere e Solskjaer, che da calciatore ha vinto tutto con lo United, lo sa bene e spera che la 'dea bendata' si ricordi di lui anche adesso che è l'allenatore dei 'red devils'. "Il giorno in cui riuscirò a vincere un trofeo per questo club per me sarà la realizzazione di un sogno, è quello su cui sto lavorando. La nostra ambizione è finire questa stagione con un trofeo e festeggiare. So cosa significherebbe per il gruppo". L'anno scorso Solskjaer si fermò a un passo dall'esaudire il desiderio, sempre in Europa League, ma alla fine fu il Siviglia a staccare il pass per la finale poi vinta contro l'Inter. "Ogni semifinale è dura e ovviamente abbiamo esaminato i motivi che ci hanno portato a perdere quella doppia sfida. Ci sono alcune sconfitte su cui ti soffermi un po' di più, anche perchè bisogna rimettere le cose a posto. Mi piacerebbe pensare che abbiamo imparato qualcosa da quella delusione, di sicuro i giocatori hanno maggiore esperienza e anche questo mi dà fiducia, sono convinto che faremo una buona prestazione, la squadra è pronta ed è in forma". Nel 2006 era in campo quando i 'red devils' superarono con un netto 7-1 i giallorossi. "Ricordo sia quella partita che quella dell'andata che perdemmo per 2-1 – spiega il norvegese -. Quella notte fu magica, sarebbe meraviglioso ripetere una prestazione come quella". Servirebbe per realizzare il sogno. "Non appena siamo usciti dalla Champions, il nostro obiettivo è diventato vincere l'Europa League, ora siamo in semifinale e dobbiamo fare un altro passo per la finale. Abbiamo già eliminato due squadre spagnole come Real Sociedad e Granada, abbiamo affrontato e battuto il Milan, ora abbiamo un'altra italiana, la Roma, il nostro percorso dimostra che l'Europa League è una grande competizione". Solskjaer spera di poter contare anche su Marcus Rashford, di sicuro potrà fare affidamento su Luke Shaw, protagonista di una buona stagione. "Solskjaer mi ha dato fiducia e io mi sto divertendo e questo è molto importante per un calciatore, la squadra sta andando bene, c'è grande concorrenza per una maglia, ma tutti abbiamo lo stesso obiettivo: vincere un trofeo – dice il difensore -. Sappiamo che le semifinali non sono facili, ne abbiamo perse ultimamente e le delusioni subite adesso le usiamo come motivazioni, siamo pronti per la Roma". (ITALPRESS). ari/red 28-Apr-21 16:12

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Servizi per il cliente rafforzano relazione con banche

Articolo successivo

David alla carriera a Sandra Milo

0  0,00