Tokyo2020: Tamponi giornalieri su atleti, decisione su pubblico a giugno

1 minuto di lettura

Aggiornato il "Playbook" di febbraio alla luce delle nuove varianti del virus TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) – Tamponi giornalieri per tutti gli atleti che prenderanno parte ai Giochi di Tokyo. Inoltre, entro 96 ore dalla partenza alla volta di Tokyo, a tutti coloro che saranno coinvolti nell'evento sarà richiesto di sottoporsi ad almeno due test. Sono alcune delle ultime misure in ordine di tempo attivate dal governo giapponese per garantire un'Olimpiade quanto più possibile sicura in tempo di pandemia e ufficializzate oggi in una nota congiunta con organizzatori, Cio, Ipc e autorità locali. Nel "Playbook" aggiornato rispetto a quello diffuso a febbraio, si è tenuto conto dell'impatto delle nuove varianti del Covid, con i tamponi giornalieri previsti anche per chi è vicino agli atleti "per minimizzare il rischio di casi positivi non rilevati che possano trasmettere il virus". Per tutti gli altri partecipanti ai Giochi, previsto un test al giorno per i primi tre giorni dal loro arrivo, poi la frequenza dipenderà dalla natura del loro ruolo e dal livello di contatto con gli atleti. Confermato poi il divieto di usare i trasporti pubblici. Una terza versione del Playbook sarà disponibile a giugno, quando sarà presa anche una decisione sugli spettatori locali (a marzo c'era stato il no a quelli provenienti dall'estero), se consentire loro e in che percentuale l'ingresso negli impianti. (ITALPRESS). glb/red 28-Apr-21 14:22

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Koeman “Grande rimonta in Liga, voci Messi-Psg non mi distraggono”

Articolo successivo

Covid, Speranza “In un grande Paese non si fa politica su epidemia”

0  0,00