Enel con i “Gestori di Cuore” vicino ai colleghi con malattie croniche

3 minuti di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Enel ha lanciato il progetto MaCro@Work Caring Program con cui crea una rete di "Gestori di Cuore" per offrire supporto e ascolto empatico ai colleghi che si trovano a dover affrontare una malattia cronica, con l'obiettivo di rendere l'ambiente di lavoro ancor piu' inclusivo per tutti. Il programma e' per ora attivo per i dipendenti di Enel in Italia, con una rete di 15 Gestori di Cuore, e si prevede la prossima estensione anche agli altri paesi in cui il Gruppo opera. "Con il MaCro@Work Caring Program vogliamo offrire una soluzione semplice e di grande valore per stare vicino a quei colleghi che affrontano una malattia cronica, una situazione complessa da gestire anche per le ripercussioni che puo' avere sul contesto professionale. E questa situazione la vogliamo gestire insieme," ha commentato Guido Stratta, direttore People and Organization di Enel. "Questo programma, con la figura del Gestore di Cuore, e' espressione di una nuova cultura aziendale che pone al centro l'empatia e la cura delle persone per vivere un contesto lavorativo positivo, costruttivo e inclusivo che permetta la valorizzazione del talento di ognuno", ha aggiunto. Al centro del MaCro@Work Caring Program e' la rete dei Gestori di Cuore, People Business Partner di Enel che hanno aderito volontariamente al programma e hanno ricevuto una formazione dedicata per offrire ascolto empatico e supporto a colleghi con malattie croniche e loro responsabili e collaboratori. Il Gestore di Cuore, nel pieno rispetto della privacy, supporta i colleghi nell'identificazione delle migliori opportunita' di conciliazione vita privata e lavoro. E' un 'facilitatore' rispetto ad aspetti normativi, accesso a servizi e attivazione di azioni gestionali che affianchera' nel tempo i colleghi che decideranno di usufruire di questo servizio per supportarli al meglio nel riadattare la situazione lavorativa in base all'evoluzione delle loro condizioni di salute. Il programma, che prende spunto dai risultati di una ricerca interaziendale cui Enel ha aderito e di una survey che ha interessato oltre 6mila persone in azienda coinvolte, direttamente o indirettamente, da una malattia cronica, nasce dalla consapevolezza di Enel della rilevanza etica e sociale che la salute riveste nei contesti di lavoro e dalla crescente attenzione del Gruppo verso i temi della diversita' e dell'inclusione. (ITALPRESS). fsc/com 07-Mag-21 12:04

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid, continua il calo dell’incidenza ma l’Rt sale a 0,89

Articolo successivo

Al Gemelli il cinema a supporto di donne affette da tumori ginecologici

0  0,00