Tokyo2020: Lanciata petizione anti-Giochi, raccolte 200 mila firme

1 minuto di lettura

Resta vivo il timore che l'Olimpiade possa accelerare la diffusione del Covid TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) – Ai Giochi Olimpici di Tokyo mancano meno di 80 giorni ma c'è una parte del Giappone che ancora si oppone. Raccoglie consensi la campagna "Stop Tokyo Olympics": il timore che l'evento possa imprimere una grossa accelerata ai contagi da coronavirus è ancora vivo, specie in un Paese dove solo il 3% della popolazione è stato vaccinato, e una petizione on-line è stata lanciata perchè l'Olimpiade venga cancellata. Rivolta al presidente del Cio Thomas Bach, al premier giapponese Yoshihide Suga e ad altri rappresentanti dell'organizzazione, nella petizione si legge che i Giochi non dovrebbero farsi perchè mettono a rischio la salute della popolazione e in appena due giorni sono state oltre 200 mila le firme raccolte. "Date le circostanze, è altamente improbabile che l'Olimpiade di Tokyo possa svolgersi in sicurezza. La mancanza di risorse mediche che Tokyo e il resto del Giappone stanno soffrendo dovrebbe suggerire quanto i Giochi possano mettere in pericolo gli operatori sanitari, i cittadini e i partecipanti", si legge nel testo riportato da "Kyodo News" che vede fra i suoi promotori anche l'avvocato Kenji Utsunomiya, più volte candidato a governatore di Tokyo, che intende presentare le firme direttamente a Bach in occasione della visita del presidente del Cio prevista per il 17 maggio. (ITALPRESS). glb/red 07-Mag-21 09:23

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Florenzi “Futuro? Penso a dare il massimo per Psg”

Articolo successivo

Il pallone racconta – Juve-Milan decisiva, vittoria inutile per la Roma

0  0,00