Sifa’ e Poste Italiane insieme per la mobilita’ del futuro

2 minuti di lettura

SIFÀ ha avviato una collaborazione con Poste Italiane. La Societa' di Noleggio a Lungo Termine di BPER Banca si appresta infatti a ultimare la fornitura di 350 quadricicli elettrici, implementando la flotta a zero emissioni dell'Azienda. A questi veicoli si sommano 850 tricicli elettrici gia' messi a disposizione, nei mesi scorsi, dalla Societa' Italiana Flotte Aziendali a Poste Italiane, nel quadro di un piu' ampio progetto sulla mobilita' sostenibile aziendale. Il piano di lavoro a gestione quadriennale messo a punto da SIFÀ per Poste Italiane ha richiesto, per via della sua complessita', uno sforzo considerevole e un investimento a lungo termine che prevede, oltre alla fornitura dei quadricicli, l'installazione delle stazioni di ricarica; il coordinamento di un architrave di fornitori di primo livello: Ducati Energia per la fornitura dei quadricicli, Enel X per l'infrastruttura di ricarica, Targa Telematics per i servizi di telematica; la creazione di una centrale operativa ad hoc per la raccolta e la comunicazione in tempo reale a Poste Italiane dei dati utili a ottimizzare il servizio; un investimento a lungo termine per la creazione di una piattaforma digitale personalizzata e di un Team di risorse dedicate per supportare il Cliente in eventuali sfide future. SIFÀ condivide l'obiettivo dichiarato dall'AD di Poste Italiane circa la riduzione delle emissioni di CO2 sulla loro flotta totale circolante, nell'ambito di un progetto che rappresenta la reale declinazione e applicazione della mobilita' elettrica in Italia. Questa partnership ha un valore strategico in relazione agli obiettivi che l'Azienda persegue: essere pioniera di una mobilita' sempre piu' green, elettrica ed "etica" promuovendo l'adozione di pratiche piu' responsabili. Un'iniziativa concreta che si aggiunge ad altre attivita' virtuose supportate dall'Azienda che prestano fede ai principi della Circular Mobility (circularmobility.it), la cornice dentro la quale si collocano tutti i progetti di mobilita' sostenibile e di Corporate Social Responsibility in SIFÀ, con l'intento di supportare il riutilizzo dei materiali alla fine del ciclo di vita riducendo l'impatto ambientale dell'intera filiera automotive. (ITALPRESS). tvi/com 10-Mag-21 16:38

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Nel 2020 crolla di 27 miliardi spesa turisti stranieri

Articolo successivo

Calcio: Koeman “Il futuro non mi preoccupa. Liga? Ci proviamo”

0  0,00