Calcio: Iachini “Salvezza Fiorentina, poi farò il mio percorso”

5 minuti di lettura

"A Cagliari sarà dura, ma contro la Lazio abbiamo dato una bella spallata alla classifica" FIRENZE (ITALPRESS) – A Cagliari "ci aspetta una sfida contro una squadra molto ben allenata e organizzata. La Fiorentina sa che deve affrontare una partita importante. Sarebbe stato molto più difficile affrontarla con un'altra classifica soprattutto a livello di pressione psicologica, però dobbiamo tenere l'attenzione alta, fare la nostra partita con testa, organizzazione e atteggiamento giusti". Manca poco alla salvezza della Fiorentina ma Beppe Iachini chiede un ultimo sforzo ai suoi giocatori e, in vista della trasferta di domani a Cagliari, il tecnico gigliato esige che non vi siano cali di tensione per provare a chiudere un campionato che in casa viola va comunque annoverato come deludente visto le premesse di inizio annata. Con la vittoria ottenuta sabato scorso contro la Lazio "abbiamo dato una bella spallata alla classifica, abbiamo fatto tantissimo a tre giornate dalla fine, ma ora dobbiamo onorare le ultime partite cercando di ottenere il massimo, preparandone una alla volta nella maniera migliore – ha spiegato Iachini -. Ci aspetta una partita molto difficile e molto importante a Cagliari contro una squadra di ottima qualità che sta facendo bene con Semplici, un avversario di tutto rispetto da affrontare con personalità, applicazione e concentrazione giuste". Tornando al successo ottenuto contro la Lazio, Iachini ha spiegato: "I festeggiamenti a fine partita hanno fatto intravedere quanta tensione, pressione e paura vi fosse all'interno della squadra, compresi anche collaboratori e magazzinieri. Avevamo un calendario difficile dovendo affrontare squadre tremende e che avevano dietro un lavoro costruito negli anni. Con il lavoro e con la pazienza siamo riusciti a mettere in carreggiata la situazione, abbiamo agito a livello tecnico, tattico e psicologico per ritrovare determinati principi, i risultati si sono visti anche in termini di numeri di gol fatti visto che siamo una delle squadre che ha maggiormente segnato nelle ultime partite. Quest'anno è mancata la continuità del lavoro ma stiamo dimostrando una certa solidità, poi credo che gli alti e bassi siano normali". Ottenere la salvezza per poi salutarsi a fine stagione, il finale tra la Fiorentina e Beppe Iachini è già scritto e lo ha spiegato lo stesso allenatore gigliato. "Sono stato richiamato in un momento di difficoltà che solo chi era dentro poteva capire – ha raccontato Iachini -. Non ho potuto dire di no per tre motivi. Il primo è perché sono legato a Firenze, alla maglia viola e a questa squadra perché ci ho vissuto anni bellissimi, sono affezionato alla città e a tutto l'ambiente che mi ha sempre voluto bene, mi sentivo di ricambiare questo affetto cercando di venire qui a dare una mano in un momento difficile e complicato soprattutto a livello mentale. Secondo perché il presidente Commisso ha sempre mostrato stima nei miei confronti non solo a livello umano, ma anche per il lavoro che abbiamo svolto. Infine c'era un rapporto con il gruppo, i massaggiatori, i magazzinieri, con tutti quelli con cui l'anno scorso abbiamo vissuto insieme la pandemia, cosa che ci ha uniti ancora di più. Sono tornato per dare una mano portando la mia esperienza, le mie conoscenze, ci siamo rimboccati le maniche e ci siamo messi sotto con il lavoro. L'ho fatto molto volentieri e con il cuore, ora stiamo raggiungendo quest'altro obiettivo, in un campionato tosto e difficile, cercando di chiudere al meglio questa stagione". "Terminata l'annata, anche se i rapporti sono ottimi con tutti io farò il mio percorso e, pur rimanendo affezionato a Firenze, perché io qui non faccio solo l'allenatore, ma ci rimetto anche la salute, penseremo ad altre cose. Anche se nel calcio mai dire mai, vorrei rimanere in grandi rapporti con tutti, quindi meglio finire così". (ITALPRESS). lc/ari/red 11-Mag-21 10:13

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tajani “Entro questa settimana spostare il coprifuoco”

Articolo successivo

A marzo in lieve calo la produzione industriale

0  0,00