Vincono Atlanta e Golden State, 8 punti per Gallinari

3 minuti di lettura

Gli Hawks si impongono 125-124 sui Wizards, Curry trascinatore Warriors contro Utah Jazz NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Danilo Gallinari in campo, Nico Mannion in panchina, vincono sia Atlanta che Golden State. Questo il bilancio a tinte azzurre della notte Nba con sei partite nel programma. Successi importanti in chiave playoff per entrambe le squadre. Gli Hawks battono di misura i Wizards imponendosi 125-124 con il "Gallo" che dalla panchina dà un contributo di 8 punti, 3 rimbalzi e 2 assist in 21 minuti di gioco, più di tutti gli altri compagni (in termini di tempo e punti) che come lui non hanno fatto parte del quintetto iniziale. Il successo, però, Atlanta lo costruisce con le mani di Trae Young, John Collins, Bogdan Bogdanovic e Clint Capela. Il primo è il miglior realizzatore del match con 36 punti (per lui anche 9 rimbalzi), il secondo ne fa 28 (8 i rimbalzi), mentre sono 25 quelli del serbo e infine c'è Capela che di punti ne fa 10, ma con l'ennesima doppia doppia con ben 22 rimbalzi. Vittoria importante per gli Hawks, stop pericoloso e pieno di rimpianti per Washington e anche per Russell Westbrook che in una serata alla fine amara, fa registrare il record di triple doppie (182) migliorando il record di Oscar Robertson che durava da quasi mezzo secolo. Per Westbrook 28 punti, 21 assist e 13 assist, ma anche l'errore nell'ultimo tiro che avrebbe permesso ai Wizards di vincere la partita. Vince Golden State che batte la prima della classe a Ovest, Utah Jazz, per 119-116. Una vittoria, neanche a dirlo, nel segno di Steph Curry che mette a referto 36 punti, compresa la tripla del successo. Per lui anche 6 rimbalzi e 4 assist. Sono 19 i punti di Bazemore, ne fa 14 Wiggins, doppia doppia da 12 punti e 10 assist per Green e dalla panchina sono 20 i punti di Poole, mentre è solo spettatore il nostro Mannion. Sempre dalla panchina sono 41 i punti che fa registrare al suo attivo Jordan Clarkson, ma non bastano a Utah così come non sono sufficienti i 27 di Bojan Bogdanovic e i 10 a testa di O'Neal e Gobert che aggiunge anche 16 rimbalzi. Nelle altre gare della notte vittorie per Indiana (111-102 contro i Cavaliers con 21 punti, 20 rimbalzi e 9 assist per Domantas Sabonis), Grizzlies (115-110 sui Pelicans con 20 punti e 11 rimbalzi per Jonas Valanciunas), Spurs (146-125 contro i Bucks con 21 punti e 9 assist per Dejounte Murray) e Trail Blazers (140-129 sui Rockets con 34 punti e 9 rimbalzi per Damian Lillard). (ITALPRESS). ari/red 11-Mag-21 08:37

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

E-commerce, il Comune di Altavilla Silentina aderisce al Consiglio Nazionale per la transizione al digitale

Articolo successivo

Vaccini, Figliuolo “Coinvolgere di più medici di base e farmacie”

0  0,00