Clima, Sharma “Lavoriamo per Conferenza Onu a novembre e in presenza”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "Stiamo lavorando duramente affinché l'evento possa avvenire in presenza e si terrà a Glasgow, a novembre. Ho parlato con i governi di tutto il mondo e nessuno vuole dei ritardi". Lo ha detto a Sky TG24, Alok Sharma, presidente della 26esima Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP26). "Abbiamo visto dalle statistiche degli ultimi anni – ha spiegato – che il 2020 è stato l'anno più caldo mai registrato, l'ultimo decennio è stato il più caldo mai registrato e il cambiamento climatico non si è certo arrestato quindi le persone vogliono vedere azioni concrete adesso. Ed è importante per i Paesi in via di sviluppo poter stare seduti allo stesso tavolo , faccia a faccia con i Paesi industrializzati, non guardando le immagini sui maxischermi, perché ci siano dei negoziati. Quindi stiamo lavorando perché sia un evento in presenza pur tenendo a mente che la cosa più importante è la sicurezza dei partecipanti e dei cittadini di Glasgow e stiamo elaborando tutte le linee guida ma voglio ribadire che stiamo organizzando l'evento in presenza, a novembre, a Glasgow. E siamo impazienti di dare il benvenuto a tutti". (ITALPRESS). fsc/com 12-Mag-21 17:53

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Amministrative, La Russa: “Da Fratelli d’Italia nessun veto”

Articolo successivo

Ewan vince la quinta tappa del Giro, De Marchi resta in rosa

0  0,00