Calcio: Fonseca “Motivati per il derby, vado via con orgoglio”

3 minuti di lettura

Il tecnico della Roma dice: "Abbiamo preparato in maniera strategicamente diversa la sfida con la Lazio" ROMA (ITALPRESS) – Per salvare una stagione fallimentare e tenere stretto il settimo posto che vale la qualificazione in Conference League. Con queste motivazioni la Roma si prepara a scendere in campo sabato sera (ore 20:45) contro la Lazio nel derby della penultima giornata di Serie A. A pochi giorni dalla sconfitta di San Siro contro l'Inter, Fonseca annuncia cambiamenti di strategia ma non di modulo: "Giocheremo con la difesa a quattro", ha detto prima di spiegare: "Abbiamo preparato strategicamente questa gara in un modo diverso, per non lasciare spazio al contropiede avversario. Abbiamo una strategia, vogliamo essere una squadra più equilibrata. Le risposte sono state positive e a volte un cambio può servire anche per creare nuove dinamiche della squadra". Sulla Lazio, Fonseca si aspetta di vedere una squadra che "giocherà come sempre, cercando il contropiede e gli attaccanti per uscire velocemente" ma il tecnico cambierà qualcosa, anche per provare a mettere mano ad una difesa che in campionato ha subito 56 gol: "Non è solo un problema della difesa, ma della squadra – precisa -. Non avere Smalling, che è il difensore più esperto, è stato decisivo. La Roma non concede molte occasioni agli altri, ma abbiamo fatto molti errori sui gol incassati. Ma non abbiamo mai avuto tutti i difensori pronti e l'assenza di Smalling è stata importante". L'inglese sarà uno degli indisponibili oltre a Spinazzola, Veretout, Pau Lopez, Diawara e Calafiori. Non è escluso un avanzamento di Mancini in mediana con Cristante con Kumbulla e Ibanez al centro della difesa. Borja Mayoral è invece favorito su Dzeko in attacco con Pedro, Pellegrini e Mkhitaryan sulla trequarti. E sulle motivazioni: "Saranno le stesse di sempre. Cambia ovviamente non avere i tifosi. Giocare i derby con gli spettatori è stato unico, una cosa difficile da spiegare. Ma la squadra è motivata per vincere". E sulla sua esperienza in giallorosso, Fonseca non ha rimpianti. Anzi: "Lascio con grande orgoglio. A volte in questi momenti c'è un sentimento di ingiustizia ma per me non è così. Sono orgoglioso di aver allenato la Roma in questi due anni, ho sempre avuto rispetto da parte dei tifosi e questo è importante". (ITALPRESS). spf/ari/red 14-Mag-21 14:57

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Marevivo “Energie rinnovabili unica via per la transizione ecologica”

Articolo successivo

Gasperini “Toloi ristabilito, problemi per Muriel”

0  0,00