Calcio: Futuro Koeman incerto e rivoluzione in vista al Barcellona

2 minuti di lettura

Sono almeno 14 i calciatori che potrebbero lasciare il club a fine stagione BARCELLONA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Il volto scuro di Joan Laporta all'uscita dal Ciutat de Valencia, dove sono svanite le chance del Barcellona di vincere la Liga, la dice lunga sul momento. I blaugrana stanno già pensando alla prossima stagione e le incertezze sono tante, a partire dalla guida tecnica. Nonostante abbia un altro anno di contratto, Ronald Koeman è tutt'altro che sicuro di restare alla guida. Secondo la stampa catalana, ieri presidente e allenatore hanno mangiato insieme in un ristorante della città assieme al responsabile dell'area sportiva Rafael Yuste e all'uscita Laporta si è negato ai media. Il massimo dirigente del Barcellona starebbe predendo tempo: da un lato rispetta il lavoro svolto dal tecnico olandese in una stagione difficile – fra l'altro l'esonero andrebbe a pesare sulle già pericolanti casse del club, nè in circolazione ci sono eventuali sostituti che convincono in pieno Laporta – ma dall'altro la flessione della squadra nelle ultime settimane è stata preoccupante. Ecco perchè, secondo il "Mundo Deportivo", non è da escludere una vera e propria rivoluzione per alzare il livello della rosa e al contempo ridurre il monte ingaggi: in 14 potrebbero lasciare il Barcellona, da Neto a Umtiti, da Braithwaite a Coutinho, passando per Pjanic. E qualora Messi dovesse rinnovare, anche qualche altro calciatore dall'ingaggio pesante potrebbe essere messo alla porta. Il Barcellona cercherà di fare cassa ma potrebbe cercare soluzioni alternative come il prestito o la rescissione del contratto. In entrata, invece, si punta a parametri zero come Eric Garcia, Sergio Aguero e Memphis Depay oltre a un vecchio pallino di Koeman come Georginio Wijnaldum, anche lui in scadenza col Liverpool. Si cercherà, insomma, un mix di calciatori esperti e giovani promettenti (verso il rientro dal Betis il laterale destro Emerson) e anche per questo la società sta pensando di chiedere un prestito da 500 milioni di euro per dare stabilità e poter investire. (ITALPRESS). glb/red 14-Mag-21 10:25

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Volley: Ishikawa rinnova con Milano per un’altra stagione

Articolo successivo

Cancellato Gp di Finlandia, doppia tappa MotoGp in Austria

0  0,00