Calcio: Inter. Lukaku implacabile su rigore,Handanovic raggiunge Zenga

4 minuti di lettura

Lo sfogo di Brozovic dopo il derby d'Italia: "Partita scandalosa" MILANO (ITALPRESS) – Il pensiero più diffuso è chissà cosa sarebbe successo se, vista la prestazione di Calvarese, Juventus-Inter fosse stata decisiva per entrambe le squadre. Non lo era, almeno per l'Inter, e i commenti del giorno dopo si sono limitati ai giudizi unanimemente negativi sull'operato di arbitro e Var allo Stadium. Nel dopo partita Stellini (Conte per la quarta volta consecutiva ha saltato l'appuntamento con i giornalisti prima e dopo la gara) si è limitato a dire: "Gli episodi si commentano da soli", mentre Brozovic ha calcato un po' di più la mano: "Sempre forza Inter! Partita scandalosa!", ha scritto su Instagram accompagnando il post con l'emoji di un pagliaccio. Nella sfida contro la Juventus a fare notizia è stato, ancora una volta, Romelu Lukaku: il belga è arrivato a quota 23 reti in campionato: è il quarto giocatore nella storia dell'Inter a segnare almeno 23 gol in due stagioni consecutive con i nerazzurri in Serie A dopo Icardi, Nyers e Meazza. Lukaku ha anche eguagliato lo stesso numero di reti messe a segno nella scorsa stagione di Serie A (23): solo nel 2016-17 con l'Everton aveva fatto meglio con 25 reti. Da quando veste la maglia dell'Inter, inoltre, Lukaku ha segnato tutti e 15 i rigori realizzati (12 in campionato), spiazzando il portiere in 14 occasioni. L'ultimo giocatore che ha trasformato tutti i primi 12 rigori calciati in Serie A era stato Paulo Dybala nel 2017. Handanovic, invece, ha parato il secondo rigore della stagione, con modalità del tutto analoghe al primo: nel derby di andata contro il Milan, lo sloveno respinse il rigore di Ibrahimovic prima che lo svedese ribadisse in rete. Anche contro la Juventus il portiere ha respinto il tiro di Ronaldo, prima della ribattuta vincente dello stesso attaccante. Sono 26 i calci di rigore respinti dallo sloveno in carriera: nelle ultime 10 stagioni nei 5 principali campionati europei, solo Andrea Consigli del Sassuolo e Benoît Costil del Bordeaux (16) hanno parato più rigori di Handanovic (14). Ma c'è un altro dato statistico che merita di essere ricordato: con il match contro la Juventus il numero 1 nerazzurro ha eguagliato Walter Zenga come portiere con più presenze in Serie A con la maglia dell'Inter. Quella che inizierà sarà anche la settimana decisiva per il futuro di Conte: Marotta ha annunciato che l'allenatore e il presidente Zhang si incontreranno a breve per il tanto atteso confronto: "È un allenatore molto ambizioso – ha detto l'amministratore delegato -, il suo ciclo è iniziato molto bene e giustamente non vorrà che migliorarlo. Credo e spero si possa continuare". Credere e sperare sono una cosa, esserne certi è un'altra. Una sicurezza che al momento non può esserci, perché sul tavolo ci sono tante questioni da chiarire. (ITALPRESS). bf/ari/red 16-Mag-21 19:03

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Serie B.Monza-Cittadella storica,Venezia-Lecce per ritrovare A

Articolo successivo

Sassuolo vince 3-1 a Parma, in corsa per 7° posto

0  0,00