Calcio: Libertadores. Vince in 11 e con mediano in porta, impresa River

2 minuti di lettura

Con Enzo Perez tra i pali e senza panchina, la squadra di Buenos Aires batte i colombiani del Santa Fe BUENOS AIRES (ARGENTINA) (ITALPRESS) – Un'impresa che resterà nella storia del club e non è facile se quel club si chiama River Plate. Quanto accaduto nella notte italiana, in un match valido per la quinta giornata della fase a gironi della Coppa Libertadores (la Champions League sudamericana), è davvero incredibile. La squadra di Buenos Aires è scesa in campo con appena 11 giocatori e il tecnico, Marcelo Gallardo, è stato costretto a schierare tra i pali il centrocampista Enzo Perez, vicecampione del mondo con l'Argentina nel 2014. Contro i colombiani dell'Independiente Santa Fe' c'era il rischio di una debacle e, invece, i Millonarios si sono imposti per 2-1 grazie alle reti di Angileri e Alvarez, rispettivamente al 3° e al 6° del primo tempo. Il River ha tenuto botta dopo i gol segnati all'inizio, nessun giocatore in panchina e nessuna sostituzione per mister Gallardo che ha tremato al 71°, quando Osorio ha siglato la rete del 2-1. La squadra di Buenos Aires, invece, è riuscita a portare a casa il risultato, grazie anche al portiere improvvisato Enzo Perez, al termine del match eletto Mvp dell'incontro. A causa del Covid Gallardo ha dovuto rinunciare ai 4 portieri in rosa: Franco Armani, Enrique Bologna, German Lux e Franco Petroli, tutti positivi, così come altri 16 calciatori. Il River si è visto negare dalla Conmebol una deroga per poter arruolare dal settore giovanile il portiere Alan Leonardo Diaz. Sembravano destinati a una partita tra i pali il terzino Milton Casco, o i centrali Jonatan Maidana o Tomas Lecanda, alla fine è toccato a Enzo Perez indossare i guantoni in un match che resterà nella grande storia del River che, intanto, si gode il primato in testa al girone con 9 punti in 5 gare. (ITALPRESS). ari/red 20-Mag-21 11:07

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Premier League. Steven Gerrard nell’Hall Of Fame

Articolo successivo

L’Italia verso la zona bianca: il calendario dei passaggi e le nuove regole

0  0,00