Quattro società formano la newco Tremonti per interventi di bonifica

4 minuti di lettura

MILANO (ITALPRESS) – Dalle competenze di quattro operatori di primo piano nei servizi ambientali, Ambienthesis, Herambiente (Gruppo Hera), Sersys Ambiente ed Edison nasce Tremonti, una NewCo specializzata nei servizi di bonifica dei terreni e delle acque sotterranee. La NewCo realizzerà i suoi primi interventi nell'area Tre Monti del sito di interesse nazionale (SIN) di Bussi sul Tirino (Pe) e progressivamente estenderà le proprie attività alle aree di Piano d'Orta e dello stabilimento industriale di Bussi non appena le vicende giudiziarie che ancora gravano sul sito lo permetteranno. Tale società di scopo rappresenta un modello paradigmatico per la gestione e positiva risoluzione di casi di contaminazione dei terreni da parte di industrie storiche del nostro Paese, come i siti ex-Montedison di cui Edison ha integralmente preso in carico il recupero. I partner della nuova società sono Ambienthesis, leader negli interventi di bonifica, risanamento ambientale, trattamento, recupero e smaltimento di rifiuti speciali e pericolosi; Herambiente, appartenente al Gruppo Hera e primo operatore in Italia nel trattamento rifiuti, in grado di offrire soluzioni di gestione integrata innovative e sostenibili grazie a una novantina di impianti dotati delle migliori tecnologie; Sersys Ambiente, specializzata nei servizi ambientali, dall'analisi e gestione dei rifiuti alla progettazione di bonifiche; Edison, protagonista della transizione energetica italiana, impegnata nella produzione da fonti rinnovabili, nell'utilizzo efficiente delle risorse e nei servizi ambientali. I primi interventi della NewCo interesseranno la zona Nord dell'area Tre Monti del SIN di Bussi sul Tirino e sono in continuità con le attività avviate da Edison in questa porzione di sito. La tecnologia di intervento scelta è il desorbimento termico che, tramite un sistema di riscaldamento del terreno con tubi posti in profondità, permette di far evaporare e aspirare le sostanze organiche volatili e semi-volatili presenti nel sottosuolo. I rifiuti misti ai terreni superficiali verranno invece rimossi e trasferiti nei siti deputati al loro trattamento e, dove possibile, recuperati. Una volta verificati dal Ministero della Transizione Ecologica i risultati dell'attività nella prima porzione di terreno, l'intervento sarà esteso a tutta l'area Nord. La NewCo progressivamente amplierà i propri interventi alle aree di Piano d'Orta e dello stabilimento industriale. Mentre sono già in corso le attività finalizzate alla rimozione dei rifiuti presenti a livello superficiale del terreno nell'area Sud della Tre Monti. La delicatezza della vicenda e la necessità di garantire una costante interlocuzione con le autorità fanno prevedere il completamento dei lavori entro il 2024. Sull'area Tre Monti Edison ha iniziato a operare nel 2016 con un ampio piano di indagini volto a colmare le lacune conoscitive lasciate dalla precedente gestione commissariale relativamente alla caratterizzazione delle sostanze presenti in superficie e nel sottosuolo. Successivamente, la società ha realizzato la messa in sicurezza del sito tramite il ripristino del capping, il sistema di copertura superficiale, e la realizzazione di un impianto di Pump & Treat per il trattamento e la depurazione delle acque di falda sottostanti, con costi integralmente sostenuti dalla società. (ITALPRESS). sat/com 24-Mag-21 11:10

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Juve, Bonucci “Erano pronti a farci funerale ma esultato noi”

Articolo successivo

Calcio: Torino, Nicola “Esperienza nel cuore a prescindere da futuro”

0  0,00