Il nerazzurro Arturo Vidal positivo in Cile

2 minuti di lettura

Il centrocampista dell'Inter lancia un appello sui social: "Vaccinatevi" SANTIAGO (CILE) (ITALPRESS) – Arturo Vidal positivo al Covid-19. Lo rende noto la Federcalcio cilena, spiegando che il centrocampista dell'Inter è alle prese con "una sindrome influenzale con tonsillite". In un secondo comunicato, la Federazione fa sapere che il giocatore, dopo essere stato sottoposto a un test che ne ha diagnosticato la positività, è ricoverato in ospedale e che nei controlli effettuati il 25, 29 e 30 maggio era sempre risultato negativo. La Federazione sottolinea che tutti gli altri test del gruppo squadra della nazionale cilena sono negativi. Il Cile è impegnato nelle qualificazioni ai Mondiali del 2022 e affronterà fuori casa l'Argentina alle 21 locali di giovedì 3 giugno e in casa la Bolivia alle 21.30 locali di martedì 8. "Purtroppo il controllo di oggi ha rilevato la mia positività al Covid". Lo scrive su Instagram Arturo Vidal spiegando di essersi sottoposto a un test dopo essere entrato in contatto con un amico, asintomatico, poi risultato positivo. "Questa volta non potrò essere in campo, ma sosterrò i miei compagni con tutte le mie forze. Mi riprenderò presto per poter indossare di nuovo la maglia de La Roja", scrive ancora Vidal che poi ringrazia i medici e lancia un appello. "Ringrazio tutti gli operatori sanitari che si stanno prendendo cura di tutti i cileni che stanno lottando contro questa terribile pandemia. Per favore invito a vaccinarsi tutti quelli che possono farlo", scrive Vidal che tre giorni fa era stato sottoposto al vaccino in Cile e aveva postato la foto su Instagram, invitando anche in quella occasione il popolo cileno a vaccinarsi. (ITALPRESS). ari/red 01-Giu-21 08:43

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Trasparenza non sempre fa rima con tutela dei dati personali

Articolo successivo

Letta “La tassa di successione non è uno scandalo”

0  0,00