Calcio: Jorginho “Italiani hanno sofferto,daremo tutto per farli felici”

4 minuti di lettura

"Finora siamo stati bravi, ma dobbiamo continuare ad avere la stessa fame e voglia di vincere", dice l'azzurro a RaiSport FIRENZE (ITALPRESS) – "In questo lungo periodo l'Italia ha sofferto e io penso che questo sport possa darti tante cose e grandi emozioni, fare felice il popolo italiano sarebbe molto bello ed è quello che cerchiamo di fare sempre". Così Jorginho, campione d'Europa con il Chelsea, ai microfoni di 'Raisport' dal ritiro azzurro di Coverciano. "Credo che mister Mancini sia stato bravo, ha capito subito le caratteristiche dei giocatori da chiamare – ha aggiunto l'ex Napoli -. Abbiamo fatto un percorso molto bello, ci siamo meritati di essere dove siamo grazie ai risultati che abbiamo fatto, ma ora bisogna rimanere con i piedi per terra, siamo stati bravi ma c'è ancora tanto da fare. Quando ti senti comodo, quando non hai più la stessa fame, è lì che scendi e inizi a perdere". Lo sa bene Jorginho che con il suo Chelsea ha vinto e che adesso vuole ripetersi in azzurro, dando al ct quello che ha già dato a Tuchel. "A Mancini mi sento di promettere che cercherò sempre di fare il meglio, dando veramente tutto per lui, per la squadra, per la maglia, per il popolo italiano e per vincere qualcosa". Il Mancio ha sempre creduto in lui, facendone subito un pilastro della Nazionale e affidandogli le chiavi del centrocampo. "La sua fiducia mi dà ancora più entusiasmo e voglia di migliorare sempre, di partita in partita". A proposito delle scelte di Roberto Mancini, ha sorpreso la convocazione last minute di Giacomo Raspadori. "Devo essere sincero non lo conosco molto bene, avrò l'opportunità di farlo qui e farò attenzione perché mi piace guardare e valutare – ha spiegato Jorginho a RaiSport -. Cercherò di aiutarlo come faccio con tutti, io qui cerco di trasmettere ai più giovani la mia energia e la mia calma nei momenti difficili o di maggiore pressione". Jorginho è nato in Brasile, ma si sente italiano al 100% e lo si capisce soprattutto da come vive il momento dell'inno. "Chiudo gli occhi e penso a tutto quello che ho passato – ha raccontato il regista -. E' un momento importante per me, un momento in cui cerco di concentrami al massimo, di pensare a tutto quello che ho vissuto, provo gioia e ringrazio di essere lì, perché quando canti l'inno senti tanta emozione, chiudi gli occhi e cerchi di trasformare tutti i sentimenti in energia". Jorginho è arrivato a Coverciano estremamente carico dopo il successo ottenuto in Champions League con il Chelsea, nella finale vinta sabato scorso contro il Manchester City. "Credo che ognuno di noi abbia portato tanta energia e tanto entusiasmo per questo Europeo – ha concluso Jorginho -. Per quanto mi riguarda non solo per quello che ho raggiunto con il club, ma anche perchè questa è la prima competizione che gioco con la Nazionale, ci tengo tantissimo a far bene e ho veramente tanto entusiasmo". (ITALPRESS). lc/ari/red 02-Giu-21 18:43

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ancelotti “Real club più prestigioso al mondo”

Articolo successivo

Sicilia, Musumeci nomina Razza assessore alla Salute

0  0,00