Calcio: Inizia l’Allegri-bis, 1° giorno del tecnico alla Continassa

3 minuti di lettura

Vertice per programmare la prossima stagione tra il tecnico e i dirigenti della Juve TORINO (ITALPRESS) – Massimiliano Allegri oggi è finalmente tornato al JTC Continassa. A meno di una settimana dall'annuncio ufficiale della sua firma in bianconero, il tecnico livornese oggi alle 13.15 ha varcato i cancelli di quello che per i prossimi quattro anni sarà come da contratto il suo posto di lavoro. C'è da pianificare la rinascita perché il club necessita di un vero e proprio restyling dopo due annate costellate di incertezza non solo dal punto di vista tecnico ma anche a causa della pandemia legata al Covid-19 che ha tolto a tutti, calcio compreso, quella routine necessaria per svolgere un'attività al meglio. L'Allegri "versione 2.0" è iniziato con un summit insieme al suo staff e ai vertici societari guidati dal vice presidente Pavel Nedved e dal nuovo capo dell'area tecnica, Federico Cherubini. Circa tre ore di confronto visto che verso le 16.30 l'auto del tecnico ha lasciato la Continassa: argomenti del confronto il raduno precampionato, le amichevoli e ovviamente il calciomercato. Tra i temi trattati sicuramente il futuro con e senza Cristiano Ronaldo: CR7 alla fine potrebbe anche salutare in direzione Parigi e questo rafforzerebbe ulteriormente la posizione di Paulo Dybala, uno dei grandi pupilli di Allegri e pronto a riconquistarsi una maglia da titolare dopo un'annata costellata di problemi. L'attacco necessita di ricambio o comunque di rinforzi, ma il reparto che più di tutti ha bisogno di ritocchi importanti è, per quello che si è visto nell'ultima stagione, il centrocampo: alla Juventus e ad Allegri piace Manuel Locatelli del Sassuolo e questo resta il primo nome della lista, ma non è da scartare neanche il clamoroso ritorno di Miralem Pjanic che a Barcellona non ha trovato il giusto feeling. Tutte valutazioni che da qui alle prossime settimane verranno costantemente fatte da Allegri insieme a una dirigenza rifondata come da desiderio del presidente Andrea Agnelli oggi non presente alla Continassa. E mentre si guarda all'annata 2021/2022, ci sarà un passaggio di testimone con quello che è stato il recente passato: domani alle 14, infatti, si svolgerà la conferenza stampa con cui la Juventus saluterà Fabio Paratici dopo undici stagioni di collaborazione. (ITALPRESS). ma/ari/red 03-Giu-21 18:15

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Euro2020: Nazionale. Emerson “Esserci un sogno, ma ora voglio vincere”

Articolo successivo

Fiducia nei vaccini ma “basta Dad!”. Ecco gli studenti della generazione post-covid

0  0,00