Atletica: Mei “Golden Gala a Firenze è mia scommessa personale”

5 minuti di lettura

Il numero 1 della Fidal "Livello altissimo, spettacolo straordinario" FIRENZE (ITALPRESS) – "Saranno delle gare fantastiche domani, è una scommessa personale fare il Golden Gala a Firenze perché abbiamo visto che c'erano le condizioni migliori. Sono contento perché daremo modo anche a Firenze, culla di tanti campioni dell'atletica, di vedere al Ridolfi uno spettacolo straordinario. Credo che chi guarderà allo stadio si divertirà moltissimo, così come chi lo guarderà in tv". Lo ha detto il presidente della Federazione atletica Stefano Mei parlando a margine della presentazione avvenuta a Palazzo Vecchio dell'evento di atletica del 'Golden Gala' che si disputerà domani al 'Ridolfi stadium' di Firenze. "Il livello è altissimo, tutti avremmo voluto Jacobs e Tortu – ha aggiunto parlando ancora di 'Golden Gala', Stefano Mei -. Per Filippo è una scelta tecnica che rispettiamo, per Marcell l'abbiamo convinto perché avrebbe voluto correre ma si sarebbe rischiato. Abbiamo sentito i medici ed è meglio evitare, ve lo dice uno che nel 92 ha saltato le Olimpiadi per un infortunio un mese e mezzo prima. Il Golden Gala è importante ma le Olimpiadi si fanno ogni 4 anni, a volte 5". Parlando invece delle prossime Olimpiadi in chiave atletica azzurra, Mei ha spiegato: "Le sensazioni sono buone, i ragazzi hanno dimostrato di avere carattere e dare il meglio nelle difficoltà. Con questo spirito, a Tokyo io non ho paura di niente. E' chiaro che se mi chiedete quante medaglie non dico nulla per mille motivi, anche perché è molto difficile: ricordiamo che dal 2012 non prendiamo medaglie, allora riuscimmo con Donato e prima ancora con Schwazer a Pechino. Nell'ultima Olimpiade non abbiamo raccolto nulla e ricordiamo che Tamberi si fece male prima. Io vorrei prima di tutto che fossero tutti sani, poi se useranno tutti l'attenzione e la cattiveria agonistica io non ho paura di nessuno". "Abbiamo tante belle punte,dovremmo lavorare sulla media – ha proseguito il presidente nazionale della Fidal -. Non voglio fare nomi, abbiamo una nazionale giovane. Tamberi e Jacobs sono ormai due adulti, poi c'è Larissa Iapichino che non ha nemmeno 19 anni, c'è anche Fabbri. E' una Nazionale che a Parigi potrà ancora dire la sua e sarà nel momento di massima maturità. Io proverò a portare tutti quelli che se lo meritano. Poi c'è Tamberi che è al massimo della sua maturazione". "Il mezzofondo italiano? Crippa ha dimostrato di essere maturato ma è difficile competere quando trovi atleti che corrono 20 secondi meno di te – ha osservato il numero uno della Fidal – Yeman sta salendo di qualità, in generale qualcosa si sta muovendo ma è uno dei settori in cui dobbiamo lavorare di più. Avevamo una grande tradizione, possiamo rinverdirla". Infine a chi gli ha chiesto se Larissa Iapichino possa essere messaggera come esempio per i giovani ragazzi italiani che stanno uscendo lentamente della pandemia da Covid-19, Mei ha concluso: "Ho un figlio che ha l'età di Larissa, questi ragazzi sono stati un anno chiusi in casa e sono stati bravissimi nel rispettare molto più degli adulti le normative. In più gli atleti hanno continuato ad allearsi in casa, dando una dimostrazione ai loro coetanei che si può fare qualunque cosa rispettando le regole. Adoro Larissa, una ragazza equilibrata e molto più adulta della sua età. Può fare qualunque cosa. E' una ragazza 'qualunque', sta preparando la maturità ed è la cosa alla quale tenere di più in questo momento. Quindi domani sera si salta senza pensieri, poi si fa l'esame di maturità e poi si andrà a Tokyo principalmente per divertirsi. Poi se riesce ad ottenere anche qualcosa di buono va bene, ma non deve essere un assillo. Non carichiamo questi ragazzi di troppe responsabilità, perché non è giusto". (ITALPRESS). lc/pal/red 09-Giu-21 12:28

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tutela dell’ambiente in Costituzione, via libera del Senato al ddl

Articolo successivo

Tg News – 9/6/2021

0  0,00