Calcio: Turchia. Calhanoglu “Milan? Penso a Italia”, Gunes”Siamo pronti”

3 minuti di lettura

"Mancini è un tecnico di successo e ha costruito una grande squadra", dice il ct turco ROMA (ITALPRESS) – Buruk Ylmaz, ma non solo. Anche e soprattutto Hakan Calhanoglu il pericolo per gli azzurri di Roberto Mancini. Ci conosce benissimo, sappiamo che da fuori area può essere devastante con il suo tiro e lo sa meglio di tutti Donnarumma che deve farci i conti negli allenamenti. Gigio andrà via dal Milan, nessun dubbio al riguardo, per Calhanoglu è ancora tutto da vedere, ma non è questo il momento di parlarne anche se il fantasista turco qualcosa la dice nel corso della conferenza stampa della vigilia. "Maldini mi ha chiamato tre giorni fa – rivela -. Abbiamo parlato anche di Milan ma gli ho detto che per adesso sono concentrato sugli Europei, ho un grande rispetto per il club, così come per Maldini e Massara", ma almeno al momento la priorità va alla Turchia che domani aprirà Euro2020 sfidando l'Italia all'Olimpico. "Siamo pronti e daremo tutto contro una squadra che ha ottimi giocatori come Insigne in attacco e un buon tecnico, non starò qui a dire quali sono i punti forti e quelli deboli, ma so che siamo pronti e che vogliamo superare la fase a gironi", ha dichiarato Calhanoglu in conferenza stampa. (ITALPRESS) – (SEGUE). "Questa è una partita speciale per noi e per me, si gioca in Italia contro una squadra che tutti conoscete – ha aggiunto -. Penso che sarà una grande partita. Vogliamo mostrare le nostre qualità e ottenere la vittoria. E' stata dura arrivare fin qui, vogliamo restarci fino alla fine, magari incontrando di nuovo l'Italia in finale". Un auspicio su cui metterebbero la firma gli azzurri e ovviamente anche il ct della Turchia, Senol Gunes, che sottolinea, intanto l'importanza di esserci. "È un grande orgoglio per noi giocare la partita inaugurale di Euro2020. Siamo molto fieri di essere arrivati qui e vorrei estendere i miei ringraziamenti a tutti coloro che hanno lavorato per aiutarci a esserci – spiega Gunes -. L'Italia è una grande squadra e ho grande rispetto per loro. Questa è la prima volta che la Turchia gioca una partita inagurale e per tutti i miei giocatori, tranne tre, questa sarà la prima partita in un Europeo". Grande stima per il collega azzurro. "Mancini conosce la Turchia, ha lavorato al Galatasaray, è un tecnico di successo e ha formato una grande Nazionale con giocatori importanti, ma noi siamo qui per vincere". (ITALPRESS). ari/red 10-Giu-21 21:24

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Torino, un fermo per l’omicidio di corso Francia

Articolo successivo

FUTURA di Lamberto Sanfelice, ecco il trailer

0  0,00