Hawks e Clippers riportano le semifinali Nba in parità

3 minuti di lettura

Gallinari in ombra ma Atlanta rimonta i 76ers, Jazz mai in partita NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Continua l'equilibrio nelle semifinali di Conference tra Hawks e 76ers e tra Clippers e Jazz. Sotto di 18 punti nel secondo quarto, Atlanta ha saputo trovare le energie per recuperare e vincere una sfida fondamentale al fotofinish: 103-100 il risultato finale. Grande protagonista Trae Young che, nonostante una spalla fasciata, ha chiuso con 25 punti e 18 assist ma soprattutto firmando il sorpasso dei suoi a 1'17" dall'ultima sirena. Serata in chiaroscuro per Danilo Gallinari: oltre 22 minuti in uscita dalla panchina, ma un po' come tutti gli Hawks l'italiano ha tirato male (1/6 dal campo di cui 1/3 dall'arco) per 7 punti e 6 rimbalzi, in una serata da 36,6% di squadra per i padroni di casa. Per Philadelphia la notizia peggiore è comunque il ginocchio di Joel Embiid. Dopo aver messo a referto 13 punti e 10 rimbalzi nel primo tempo, il centro camerunese ha accusato un problema fisico che lo ha decisamente limitato, portandolo a 12 errori di fila dal campo tra cui il tiro del possibile sorpasso a 9 secondi dalla fine. Missione compiuta senza grandi problemi per i Clippers, che dominano il primo quarto (30-13), toccano il +29 nel secondo e non si voltano più indietro, controllando i tentativi di rimonta dei Jazz nel resto della gara e chiudendo 118-104. Niente da fare per Utah, che ritrova il tiro da fuori un po' troppo tardi per impensierire i padroni di casa. Protagonista assoluto il solito Kawhi Leonard con 31 punti, 7 rimbalzi, 3 assist e 2 recuperi, con l'unica incognita di un dolore al ginocchio destro accusato nel finale. Sugli scudi anche Paul George: anche per lui 31 punti con 9 rimbalzi e 4 assist. Per i Jazz un Donovan Mitchell da 37 punti, 18 per Bojan Bogdanovic e 19 per Joe Ingles 19, ma dopo l'inizio shock Utah non è mai riuscita a rientrare in partita e ora avrà bisogno della spinta del proprio pubblico per vincere una serie quanto mai complicata. Intanto guai in vista per i Nets, fermi sul 2-2 nella semifinale contro Milwaukee: Kyrie Irving non ci sarà, come si temeva dopo averlo vista franare a terra sul parquet dei Bucks in gara-4. La risonanza magnetica ha evidenziato una distorsione alla caviglia destra e per Brooklyn ora la serie è tutta in salita. (ITALPRESS). pal/red 15-Giu-21 09:04

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Speranza “Mix vaccinale ha dato buoni risultati”

Articolo successivo

Euro2020: Eriksen “Ancora qualche esame ma sto bene e tifo Danimarca”

0  0,00