Lancia celebra 115 anni di storia e design con docu-film

3 minuti di lettura

TORINO (ITALPRESS) – Lancia celebra i suoi primi 115 anni partendo dal suo stile. L'azienda torinese dopo oltre un decennio passato nel semi-dimenticatoio, nell'era Stellantis ha ritrovato la centralita' che la sua storia merita, su precisa indicazione di Carlos Tavares. Il ceo portoghese ha, infatti, in piu' occasioni ribadito che intende rilanciare Lancia, non solo in Italia ma anche all'estero. Una scelta incardinata dalla passione per il design, che ha trasformato alcune Lancia in icone del Novecento. Per proseguire questa storia, da gennaio alla guida del centro stile Lancia c'e' Jean-Pierre Ploue', che si occupa anche di Abarth, Alfa Romeo, Citroen, Ds, Fiat Europa, Opel, Peugeot e Vauxhall. "Lancia non e' estetica fine a se' stessa, Lancia e' design – spiega Jean-Pierre Ploue' – e' lo 'stile italiano' che e' un connubio unico di eleganza classica, creativita' e passione. E lo dico in quanto designer francese a cui Lancia ha dato una prospettiva diversa sull'italianita' e anche sul modo di fare 'design' di automobili in generale. Lancia e' stata capace di creare automobili dal design ricercato ma mai legato a un puro vezzo creativo". Per avvinarsi in quest'ottica al 115esimo compleanno, che si festeggera' il 27 novembre, e' stato realizzato un docu-film a puntate, dal titolo 'Eleganza in movimento'. In ogni appuntamento Luca Napolitano, Lancia Chief Executive Officer, sara' accompagnato da un ospite e insieme racconteranno la storia di un marchio che continua a far sognare. "Se Lancia ha cosi' tanti appassionati nel mondo – spiega Napolitano – lo deve al suo stile unico, all'eleganza e alla bellezza senza tempo delle sue vetture. Lancia ha creato vetture che nonostante il trascorrere del tempo continuano a essere nel cuore della gente. Vincenzo Lancia aveva una sua personalissima idea di come dovesse essere un'automobile: controcorrente, rispetto alle concezioni tecniche e stilistiche dell'epoca, agile e compatta". Nella prima puntata di questo viaggio dal titolo 'Design senza tempo' Napolitano e' Ploue' ripercorrono alcune tappe di questo cammino, iniziando dai primi modelli Lancia gia' fuori dagli schemi per il tempo, come ad esempio, la '12HP"', la prima in assoluto del 1907 con un telaio basso e molto leggero equipaggiato con trasmissione a cardano, per poi passare all'iconica Aurelia B24 Spider, con le sue linee depurate da ogni elemento superfluo, fino alla Thema 8.32 spinta da un motore Ferrari. (ITALPRESS). jp/ads/c 17-Giu-21 16:54

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Partnership Corepla-Regione Basilicata per installare eco-compattatori

Articolo successivo

Sheva torna in corsa, Ucraina-Macedonia 2-1

0  0,00