Calcio: Superlega, Laporta “Passo indietro Uefa, abbiamo ragione”

2 minuti di lettura

Il presidente del Barça: "Il progetto è vivo, cerchiamo dialogo" BARCELLONA (SPAGNA) (ITALPRESS) – "Se vogliamo che il calcio sia più attraente e sostenibile, dobbiamo fare questa scommessa". A dirlo, parlando della Superlega, è il presidente del Barcellona, Joan Laporta, nel corso dell'assemblea dei soci del club blaugrana che si è svolta oggi. Blaugrana, Real e Juve sono gli unici tre club fondatori che non hanno mollato il progetto. "Continuiamo ad andare avanti – ha proseguito Laporta -. La Uefa ha fatto marcia indietro e ritirato il procedimento disciplinare che ci permette di giocare la Champions League. Abbiamo ragione". "Il progetto è vivo – ha sottolineato ancora il presidente del Barcellona -. La Uefa non ha voluto accettare il dialogo e noi non lo capiamo. Non dobbiamo scusarci per voler essere padroni del nostro destino. Non pagheremo sanzioni, abbiamo ragione". Laporta è un fiume in piena: "Se confrontiamo i soldi della SuperLega con quelli della Champions, non c'è paragone. Si parla di 180 milioni contro 400 – ha affermato il presidente blaugrana -. Il format della SuperLega sarà molto più appetibile per tutti e vogliamo portarlo avanti partendo dal dialogo con Uefa e Fifa. La Fifa è più vicina al nostro approccio, non come la Uefa. Sono convinto che riusciremo a convalidare questo torneo. Rimaniamo in contatto con i club che se ne sono andati e sappiamo che, se l'azione che stiamo intraprendendo in base alla sentenza del tribunale avrà successo, il contratto che hanno con la Uefa non resterebbe in vigore". "Sarebbe una SuperLega con meritocrazia, solidarietà e regole, stiamo creando qualcosa di nuovo – insiste – Non può essere che i club perdano soldi e la Uefa guadagni. Stiamo lavorando per rendere compatibili tutte le competizioni. Dobbiamo lavorare per poter dialogare con la Uefa, ma non sarà facile perché si sta smantellando un monopolio che hanno costruito". (ITALPRESS). mra/glb/red 20-Giu-21 20:59

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

La Svizzera batte 3-1 la Turchia e spera ancora

Articolo successivo

Lepore e Gualtieri vincono le primarie a Bologna e a Roma

0  0,00