Nel ranking Wta Barty sempre regina, Giorgi la prima azzurra

2 minuti di lettura

La 29enne di Macerata guadagna un posto e risale al numero 75 ROMA (ITALPRESS) – Una sola, piccola variazioni nella top ten del ranking femminile pubblicato stamane dalla Wta, anche se i distacchi sul podio mondiale sono diventati ancora più contenuti. In testa c'è sempre Ashleigh Barty, al comando per la settantaquattresima settimana consecutiva (la settantottesima): l'australiana, ancora ferma per l'infortunio all'anca, ha ora solo 529 punti di vantaggio sulla giapponese Naomi Osaka, che ha scelto di rinunciare al prossimo torneo di Wimbledon, mentre sul terzo gradino del podio c'è sempre la rumena Simona Halep, con 1.016 punti di distacco dalla nippo-americana. Al quarto posto c'è la bielorussa Aryna Sabalenka, che precede l'ucraina Elina Svitolina, quinta, che scavalca la statunitense Sofia Kenin, che scivola in sesta posizione, mentre al settimo posto c'è sempre la canadese Bianca Andreescu. Posizioni invariate anche per la statunitense Serena Williams, ottava, per la polacca Iga Swiatek, nona (best ranking), e per la ceca Karolina Pliskova, decima, che chiude l'elite mondiale. Camila Giorgi mantiene la leadership azzurra nell'ultima classifica: la 29enne di Macerata guadagna un posto e risale al numero 75. Fa due passi indietro, invece, Jasmine Paolini, ora numero 89. Stabile Martina Trevisan (oramai nelle prime cento dallo scorso ottobre quando raggiunse i suoi primi quarti Slam al Roland Garros) al numero 98. Guadagna una posizione Sara Errani – che con i quarti a Parma del mese scorso si era riavvicinata alla top 100 – e si accomoda ora sulla poltrona numero 106, mentre Elisabetta Cocciaretto è stabile al numero 110 (best ranking). (ITALPRESS). pdm/com 21-Giu-21 13:57

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

A Palermo una nuova sede per Arpa Sicilia, sarà centro ricerca

Articolo successivo

Alvini “Una grande soddisfazione essere al Perugia in B”

0  0,00