Calcio: Malagò “Serve cabina regia per affrontare sfida recovery plan”

2 minuti di lettura

"Ci dà l'opportunità di rivedere tutto quello che c'è" ROMA (ITALPRESS) – "Il Recovery plan è una sfida che ci troviamo ad affrontare grazie a una 'disgrazia', ma è anche una possibilità e un'opportunità più unica che rara, grazie anche alla credibilità di questo Governo". Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, nel corso dell'evento digitale "Oltre la dimensione agonistica. Il ruolo dello sport nel Recovery Plan", per presentare il Piano per lo sviluppo innovativo e strategico degli stadi che Lega Pro ha realizzato insieme a Sportium, Società del Gruppo Progetto CMR. "Il Paese ha dimostrato nei decenni di non essere in grado di risolvere problemi, come quello degli stadi, se non avviene un evento straordinario. Solitamente si tratta di eventi positivi, come le Olimpiadi, mentre il Recovery Plan arriva dopo un evento come la pandemia, impensabile a catastrofico, ma ci dà l'opportunità di rivedere tutto quello che c'è", ha detto ancora il numero uno del Coni. "Questo aspetto, però – ha detto ancora Malagò – è anche grave e sbagliato, perché è un dato di fatto che l'infrastruttura sportiva a Roma è tutta dovuta alle Olimpiadi del 1960, e se Milano riesce a fare qualcosa di importante è grazie all'Expo e alle Olimpiadi di Milano-Cortina, come lo è stato per Torino nel 2006". L'obiettivo, dunque, "è chiaro", ha concluso Malagò, ma "serve una cabina di regia, perché il rischio grosso è che per problemi di burocrazia e di gestione appalti tutto può rallentare. E' necessario coordinare tutti i ruoli, le responsabilità, le competenze". (ITALPRESS). spf/glb/red 22-Giu-21 12:51

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Motomondiale: Rossi “Assen fantastica, restiamo fiduciosi”

Articolo successivo

Volley: De Giorgi sarà il nuovo ct dell’Italvolley dopo Tokyo

0  0,00