Euro2020: Razzismo. Wijnaldum “Come reagirei? Potrei uscire dal campo”

1 minuto di lettura

Il capitano dell'Olanda "L'Uefa dovrebbe sospendere gare con insulti" AMSTERDAM (OLANDA) (ITALPRESS) – Georginio Wijnaldum chiede all'Uefa di sospendere le partite dove vi sono insulti razziali. Il capitano dell'Olanda, che agli ottavi di Euro2020 affronterà la Repubblica Ceca domenica alle ore 18: "Non ho mai ricevuto insulti razziali dal pubblico in campo, ma mi sono chiesto cosa farò se dovesse succedermi a Budapest", ha detto Wijanldum facendo riferimento a quanto accaduto ai francesi Kylian Mbappé, il cui padre è camerunese, e Karim Benzema, di origine algerina, che hanno dovuto sentire versi delle scimmie da parte dei tifosi sugli spalti alla Puskas Arena. "Non ho mai provato quella sensazione e spero di non provarla mai. Non so come avrei reagito. All'inizio pensavo di non uscire dal campo, ma ora la penso diversamente – ha aggiunto Wijnaldum – In quei momenti devi avvicinarti all'arbitro con i tuoi compagni e prendere la decisione. Penso che tutti siano d'accordo sul fatto che sia la UEFA che deve proteggere i giocatori". Wijnaldum indosserà una fascia da capitano pro LGBT: "Tutti dovrebbero essere liberi di essere quello che sono. E' un peccato che sia così", ha concluso. (ITALPRESS). mra/pal/red 24-Giu-21 17:13

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tg Economia – 24/6/2021

Articolo successivo

Bce, migliorano le prospettive di crescita dell’Eurozona

0  0,00