Al Sette Colli brillano Pilato e Martinenghi, bene Pellegrini

3 minuti di lettura

Negli 800 metri dominio della Quadarella, Ceccon batte Miressi nei 100 ROMA (ITALPRESS) – Brillano nella seconda giornata del "Sette Colli" Benedetta Pilato e Nicolò Martinenghi. La tarantina (CC Aniene) ha dominato i 50 rana femminili, chiusi in 29"69, record della manifestazione, davanti alla connazionale Arianna Castiglioni (30"06) e alla brasiliana Jhenn Alves da Conceicao (30"40). Quarta piazza per Martina Carraro (30"56). "Sono molto contenta del tempo di oggi. Fra una settimana gareggerò negli Eurojunior per preparare al meglio i Giochi, poi penserò alle Olimpiadi", ha detto l'azzurra ai microfoni di RaiSport. A ruota, il lombardo (Aqua Centurions), dopo aver fatto registrare ieri il record italiano nei 100 rana ha sfiorato il miglior crono nazionale anche nei 50 rana, vinti in 26"59, davanti davanti ai brasiliani Felipe Lima (26"92) e Joao Luiz Gomes Jr (26"98). "Anche oggi un ottimo tempo. Sono molto, molto contento", ha affermato Martinenghi dopo la fatica odierna. Solite gioie, poi, per Simona Quadarella, che ha vinto in solitaria gli 800 metri femminili del "Sette Colli". La romana (CC Aniene – Vigili del Fuoco) ha chiuso in 8'23"25 , davanti alla connazionale Martina Rita Caramignoli (8'29"03) e a Julia Hassler (Liechtenstein, 8'30"17). "Oggi ero molto stanca dopo i 1.500 di ieri. Speravo di fare un po' meno ma 24 ore dopo una gara come quella di ieri tornare in vasca non è facile", ha spiegato la Quadarella ai microfoni di RaiSport. Nei 100 stile libero femminili Federica Pellegrini ha chiuso al quarto posto. Per la "Divina" crono di 53"71. Gara vinta dalla olandese Femke Heemskerk in 53"03, davanti alla svedese Sarah Sjoestroem (53"47) e all'altra olandese Ranomi Kromowidjojo (53"55). "Sono molto contenta dei 100 di oggi. Era da molto tempo che non scendevo sotto i 53"8. Ho avuto buone sensazioni. Il pubblico? Una bella emozione. Complessivamente per me un bel 'Sette Colli', con tempi buoni e con un buon feeling con l'acqua", ha detto la Pellegrini a fine gara. Grande sorpresa nei 100 stile libero maschili, dove si è imposto Thomas Ceccon. L'atleta azzurro, tesserato GS Fiamme Oro – Leosport, ha chiuso col tempo di 48"14, davanti ai connazionali Alessandro Miressi (48"16, secondo) e Santo Yukio Condorelli (48"49, terzo). In gara anche Filippo Magnini, che ha valuto salutare tutti dalla vasca del "Sette Colli". Per lui, 39enne, tornato in attività dopo che il Tas ha accolto integralmente il suo ricorso contro la squalifica per doping, un tempo di 49"76 in quella che potrebbe esser stata la sua "ultima fatica". (ITALPRESS). pdm/red 26-Giu-21 21:00

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

La Danimarca batte 4-0 il Galles e vola ai quarti di Euro2020

Articolo successivo

L’Italia soffre ma batte 2-1 l’Austria ai supplementari

0  0,00