/

Super Madness: Peace, un volume di racconti brevi a scopo benefico

4 minuti di lettura
1

La beneficenza non si ferma anche in tempi di Coronavirus. E così, in poco tempo, autrici e professioniste volontarie hanno messo a disposizione parte del loro tempo per la realizzazione di racconti brevi per la raccolta Super Madness: Peace. Il ricavato dalla vendita di quest’opera andrà in beneficenza all’associazione Horac Nepal, con sede a Kathmandu e da anni attiva nella difesa dei minori. Il progetto, nato da un’idea dell’autore e sceneggiatore italiano Stefano Labbia, si pone proprio come obiettivo l’analisi di temi quali l’emarginazione, il bullismo e l’abbandono. Si tratta di temi indubbiamente frequenti nell’universo infantile.

L’associazione Horac Nepal lavora per offrire migliori opportunità di vita ai bambini orfani, vittime di conflitti politici o in condizioni di estrema povertà. Garantisce inoltre che i loro diritti vengano rispettati per orientare questi bambini verso un futuro migliore.

L’intero ricavato dalla raccolta di racconti sarà devoluta all’associazione senza scopo di lucro Horac Nepal. Questo il  Link per l’acquisto: https://www.amazon.com/SUPER-MADNESS-HORAC-Nepal-NoProfit-Org/dp/B095HQX7Z7

I partecipanti al progetto a scopo di beneficenza sono le seguenti autrici e professioniste: Chiara Pedrocchi, Maria Chiara Carriero, Federica Foradini, Cristina Tizian, Sabina Natali, Carolina Salomoni, Lara Ponchia, Francesca Corona, Barbara Fossi, Cinzia Carnevali, Barbara Astegiano e Giuditta Bertoni. Un contributo speciale nella realizzazione della raccolta va a Riccardo Mainetti, curatore e responsabile editoriale e a Giovanni Querques, impaginatore grafico.

Horac Nepal – Casa per il Soccorso di Bambini Afflittati è un’organizzazione sociale senza scopo di lucro con sede a Kirtipur-06, Taudaha, Kathmandu ed è registrata presso il governo del Nepal e il Consiglio per il benessere sociale del territorio. Lo scopo principale dell’organizzazione è lavorare per il benessere dei bambini, in particolare gli orfani, i bisognosi e i senzatetto. Ci si occupa quindi di fornire loro cibo, alloggio, vestiti, istruzione ed un ambiente familiare e accogliente.

BIOGRAFIA DELL’AUTORE

Stefano Labbia, classe 1984, è un giovane autore italiano di origine brasiliana, Founder e CEO di Black Robot Entertainment, casa di produzione e management agency di prodotti
audiovisivi inglese e Black Robot Publishing, casa editrice inglese.

Nato nella Capitale d’Italia, ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie, “Gli Orari del Cuore” nel 2016 per Casa Editrice Leonida.

Nel 2017 ha dato alle stampe la sua seconda silloge poetica dal titolo “I Giardini Incantati” (Talos Edizioni) ed il suo primo romanzo “Piccole Vite Infelici” (Elison Publishing – ebook) vincitore del Premio Elison 2017 come miglior romanzo inedito.

Nel 2018 “Piccole Vite Infelici” è stato pubblicato in versione cartacea da Maurizio Vetri Editore. L’autore nello stesso anno ha pubblicato inoltre una raccolta di racconti, “Bingo Bongo & altre storie” (Il Faggio Edizioni – ebook).

Nel 2019 è stata pubblicata la sua terza raccolta poetica dal titolo “Vivo!!!” (Tempra Edizioni) e la sua prima graphic novel per LFA Publisher dal titolo “Killer Loop’S” volume uno.

​Nel 2020 escono “Nel Rifugio Sommerso” (Amazon), la sua quarta raccolta di poesie e la riedizione de “Gli Orari del Cuore” prima silloge poetica, arricchita da contenuti extra oltre alla sua seconda raccolta di racconti brevi “Kissinger: blood & conquests” (Black Robot Publishing).

Nel 2021 l’autore da alla luce la sua quinta raccolta poetica dal titolo “Amore dopo amore” e “Il trucco di Molière” (Black Robot Publishing).

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ucraina ai quarti, Svezia battuta 2-1 ai supplementari

Articolo successivo

L’importanza della formazione a distanza durante la pandemia

0  0,00