Superbike: Rimonta vincente a Donington Park, gara 1 a Razgatlioglu

3 minuti di lettura

Il turco scatta dalla 13esima casella e beffa Rea, partito dalla pole DONINGTON (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – Uno straordinario primo giro a Donington Park permette a Toprak Razgatlioglu di festeggiare per la seconda volta di fila in questo Mondiale Superbike. Scattato dalla 13esima casella, alla curva 1 il pilota turco della Yamaha è già quinto, secondo al primo giro prima di mettere la freccia, pochi istanti dopo, sulla Kawasaki di Jonathan Rea, che era partito dalla pole. Un raro errore commesso dal sei volte campione del mondo al terzo giro permette poi a Razgatlioglu di allungare e ad avere tre secondi di vantaggio e con questa vittoria il turco ora è staccato di soli 15 punti dal leader della classifica. Rea, fra l'altro, sembrava poter accorciare su Razgatlioglu dopo essere finito sull'erba nel corso del terzo giro alla curva 2 ma un nuovo rischio alla curva 1 gli ha fatto perdere ancora del tempo. Dietro ai due fuggitivi va in scena una splendida lotta per il terzo posto che vede protagonisti Michael van der Mark (BMW), il suo compagno di box Tom Sykes, Alex Lowes (Kawasaki) e Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team). Van der Mark è terzo quando sembra riuscire ad attaccare Rea per la seconda posizione dopo che il nordirlandese finisce sull'erba ma il campione del mondo riesce a difendere la sua piazza. Sykes si riavvicina al suo compagno di box, Lowes si porta sul posteriore della M 1000 RR di Sykes. Lui e van der Mark vogliono regalare a BMW il primo podio con la nuova moto in pista. Lowes attacca Sykes alla Melbourne Hairpin mentre si assiste a un bellissimo duello tra le due BMW. van der Mark scivola dietro a Lowes e Gerloff, con quest'ultimo che però perde il controllo della sua Yamaha YZF R1 all'ultima curva. Lo statunitense riesce a tornare in sella e a chiudere la gara in settima posizione. Lowes termina quindi con un bel terzo posto e precede le due BMW di Sykes e van der Mark. Leon Haslam (Team HRC) porta a casa un sesto posto davanti a Gerloff e ad Alvaro Bautista (Team HRC). Nono Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) che si mette alle spalle la prima delle Ducati, ovvero quella guidata da Axel Bassani (Motocorsa Racing) che firma così un'altra bella prestazione in top ten. Chaz Davies (Team GoEleven) arriva undicesimo. La gara di casa di Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) termina in anticipo con la caduta alla curva 4. Finisce a terra nel corso del settimo giro anche Andrea Locatelli. (ITALPRESS). glb/com 03-Lug-21 17:07

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Energia rinnovabile, in Sicilia tre nuovi parchi di Engie

Articolo successivo

Pogacar si prende la maglia gialla al Tour de France

0  0,00