Euro2020: Spagna. Busquets “C’è entusiasmo, vogliamo la finale”

3 minuti di lettura

"Questo sarà il mio ultimo Europeo, poi vedremo", ha detto LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – "Adesso otteniamo migliori risultati, ma l'idea di gioco è stata sempre abbastanza lineare. Il nostro modo di interpretare le gare è quello di dominare la partita, avere il pallone, recuperarlo al più presto e pressare da vera squadra. Sono contento del lavoro di tutti e di come sta andando, c'è grande entusiasmo in vista della semifinale e speriamo non sia l'ultima partita". Questo il pensiero di Sergio Busquets, centrocampista della Spagna, intervistato da 'AS' alla vigilia della sfida contro l'Italia, valida per la semifinale di Euro2020. "Fin qui abbiamo meritato di passare perché siamo stati migliori degli avversari. Penso che dobbiamo crescere nei dettagli, ma l'atteggiamento, l'idea, la voglia e l'entusiasmo di questa squadra sono quelli giusti, lotteremo per essere in finale". La sfida di Wembley, domani alle 21, non è delle più semplici, visto che gli azzurri sono in grande forma: "Loro vorranno la palla e sono capaci a tenerla perché hanno giocatori molto bravi come Jorginho, Verratti o Insigne. Sono giocatori che con la palla al piede sono molto capaci, cercheremo di evitare che sia così e di imporci noi nel possesso della sfera". Tra i giocatori chiave della nazionale di Mancini ci sono Bonucci e Chiellini: "Hanno molti anni di esperienza e sono molto bravi, stanno facendo bene – ha detto il mediano di proprietà del Barça -. L'allenatore si fida di loro e anche dei compagni e stanno fornendo ottime prestazioni". Sull'ipotesi di lasciare la Roja, Busquets ha spiegato: "Questo sarà il mio ultimo europeo, poi vedremo, non ho più 20 anni. Mi sento molto bene, sono a mio agio col gruppo. Luis Enrique dice sempre che l'età non conta e che convocherà sempre chi sta bene. In questo momento sto pensando alla semifinale con l'Italia, che è la cosa più importante, poi c'è la Nations League ad ottobre e, ripeto, poi vedremo". "Il lavoro di Luis Enrique è stato molto buono – ha sottolineato il centrocampista centrale spagnolo -. È difficile vedere un grande allenatore in una squadra nazionale perché normalmente questi allenatori sono con un club. Siamo fortunati e privilegiati ad avere Luis Enrique qui. Al momento, siamo in semifinale, vogliamo continuare a lottare e sognare cose più grandi". Infine, sui tifosi ha concluso: "Continueremo sulla stessa scia di queste partite, lasciando tutto in campo e cercando di essere migliori dei rivali con quell'impegno di squadra, con quell'entusiasmo e con quella voglia di arrivare in finale. Sentiamo il sostegno delle persone, anche se a causa delle circostanze non possono accompagnarci come vorrebbero. Sentiamo i fan e sono sicuro che siano orgogliosi di noi", ha chiosato Busquets. (ITALPRESS). mra/mc/red 05-Lug-21 15:14

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Recovery, Fnopi “Costruiamo il team leader sul bisogno prevalente”

Articolo successivo

Claudio Chiellini nuovo ds del Pisa “L’obiettivo è alzare l’asticella”

0  0,00