Euro2020: Spagna. Moreno “Vicini a toccare cielo, non temiamo Italia”

2 minuti di lettura

"Vogliamo continuare a crederci". LONDRA (ITALPRESS) – "Siamo dove volevamo. Man mano che ci sono più partite, la stanchezza aumenta, ma anche nelle altre squadre. Siamo a un passo dalla finale e dobbiamo dare il cento per cento". Così Gerard Moreno, attaccante della Spagna, intervistato da 'Sport', in vista della semifinale di Euro2020 contro l'Italia, in programma domani alle 21 a Wembley. "Siamo due squadre che giocano un grande calcio, tra le migliori al mondo, sarà una gara bella ma allo stesso tempo molto difficile per entrambe – ha detto l'esterno offensivo della Roja -. I dettagli faranno la differenza". Ancora sugli azzurri, Moreno ha aggiunto: "Se temiamo Chiellini e compagni? No, abbiamo rispetto per una squadra che ha grandi giocatori e molti anni di esperienza. Anche noi meritiamo rispetto, proprio come loro, siamo tra i quattro migliori d'Europa". Per quanto concerne l'attacco della formazione di Luis Enrique, in questo europeo, sono piovute parecchie critiche, soprattutto nei confronti di Alvaro Morata: "Penso che la cosa più importante sia ciò che accade qui e l'atmosfera tra noi è spettacolare – ha sottolineato Moreno -. Abbiamo un'intesa fantastica. L'importante è sostenerci sempre fino alla morte, come stiamo facendo. Siamo vicini a toccare il cielo". "Sogniamo di alzare al cielo la coppa europea, tutto quello che abbiamo fatto fin qui ci invita a continuare a crederci – ha aggiunto Moreno -. Vincere l'Europeo sarebbe importantissimo. A prescindere da qualunque cosa accadrà, questo è un anno indimenticabile per me, ma vincere con la nazionale sarebbe un sogno". Infine Moreno si è soffermato su Donnarumma, portiere dalla nazionale azzurra: "Se un portiere così alto potrebbe essere determinante ai rigori? Molte cose influenzano i calci di rigore. Il portiere si gioca le sue carte, ma c'è anche la tensione del momento decisivo", ha concluso l'attaccante della Roja. (ITALPRESS). mra/mc/red 05-Lug-21 14:14

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Berrettini ai quarti di finale a Wimbledon

Articolo successivo

La Fondazione Ri.Med vince il premio Innovabiomed

0  0,00