Serie A riparte dal calendario, 21/22 agosto in campo

4 minuti di lettura

La grande novità nel formato asimmetrico che renderà le 38 giornate diverse l'una dall'altra MILANO (ITALPRESS) – Il calendario del campionato di Serie A 2021-22 prenderà ufficialmente vita domani sera alle 18.30 (diretta su Dazn e sugli account social ufficiali e il canale YouTube della Lega Serie A), 38 giornate tutte diverse l'una dall'altra in base al nuovo formato "asimmetrico", in cui le partite del girone di ritorno saranno totalmente diverse da quelle di andata, sia come ordine che come composizione all'interno dello stesso turno, con l'unico criterio per cui una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri otto incontri. La stessa Lega ha anche reso noti i criteri per la composizione del calendario, con l'avvio del campionato previsto per il weekend del 21-22 agosto e la conclusione il 22 maggio 2022. Nella costruzione delle sequenze di incontri in casa e in trasferta non ci potranno essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone, e in questo caso una coppia di incontri dovrà necessariamente essere in casa e l'altra fuori. Come sempre sarà prevista l'alternanza casa/trasferta nello stesso turno per le squadre della stessa città (Inter/Milan, Juventus/Torino, Roma/Lazio, Genoa/Sampdoria) o di città vicine geograficamente (Empoli/Fiorentina e Napoli/Salernitana) per esigenze di ordine pubblico. Almeno inizialmente, inoltre, sarà prevista l'alternanza anche per Cesena/Spezia e Spal/Venezia, dal momento che liguri e veneti giocheranno le prime gare rispettivamente al Manuzzi di Cesena e al Mazza di Ferrara, in attesa di rientrare nei propri impianti (lo Spezia dovrebbe tornare a giocare al Picco già nel mese di settembre). Nei quattro turni infrasettimanali (5ª, 10ª, 15ª e 19ª giornata di andata) non saranno possibili incontri tra Atalanta, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli e Roma, così come i derby di Genova, Milano, Roma, Torino (che non potranno essere né alla prima né all'ultima giornata e comunque tutti in giornate differenti) e quelli toscano e campano. Non saranno possibili incontri ripetuti nella stessa giornata e nello stesso ordine casa/trasferta rispetto al calendario 2020/2021, così come alla prima e all'ultima giornata non ci potranno essere gare tra squadre che si sono incontrate alla prima o all'ultima giornata dello scorso campionato. Un occhio di riguardo sarà riservato anche per le squadre che parteciperanno alle coppe europee: chi giocherà la Champions League (Atalanta, Inter, Juventus, Milan) non incontrerà squadre impegnate in Europa League (Lazio e Napoli) e in Conference League (Roma) nelle giornate successive a un turno di coppa (4ª,7ª,9ª,12ª,14ª e 17ª di andata e 7ª,8ª,10ª,11ª,13ª,14ª,16ª e 17ª di ritorno). Con le Finals di Nations League in Italia, la Serie A dovrà adeguare il proprio calendario alle esigenze della Uefa di "requisire" San Siro e l'Allianz Stadium qualche giorno prima dell'evento, così Inter, Milan e Juventus giocheranno fuori casa la 7ª giornata di andata. La Juventus chiuderà il campionato fuori casa perché, in concomitanza con l'ultima giornata di ritorno, il 22 maggio nel suo impianto è prevista la finale della Champions League femminile. (ITALPRESS). bf/ari/red 13-Lug-21 16:11

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Smart Home e auto intelligenti, a che punto siamo?

Articolo successivo

Il marchio Toyota sugli autobus a zero emissioni CaetanoBus

0  0,00