Calcio: Everton, Benitez “Conquisterò i tifosi con i fatti”

2 minuti di lettura

"Questa per me è una sfida, non qualcosa di cui aver paura" LIVERPOOL (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – "Quando fai l'allenatore, devi difendere il tuo club in ogni contesto. Ora lotterò per l'Everton, cercherò di fare del mio meglio in ogni singola partita, di giocarmela con chiunque". Rafa Benitez tende la mano ai sostenitori dei Toffees. Il suo ingaggio è stato duramente contestato da una parte della tifoseria, colpa di quel "piccolo club" con cui si riferì all'Everton dopo un derby finito in parità nel 2007, quando il 61enne tecnico spagnolo sedeva sulla panchina dei rivali del Liverpool. "E' stato tanto tempo fa", ribatte Benitez, primo allenatore in un secolo e mezzo a guidare in carriera entrambe le squadre di Liverpool. "Possiamo continuare a parlare ma preferisco i fatti e speriamo che alla fine saremo tutti felici, a partire dal sottoscritto: se sarò felice io, lo saranno di sicuro anche i tifosi". A Benitez erano arrivate anche delle minacce: vicino la sua abitazione era stato esposto uno striscione con su scritto "Non firmare, sappiamo dove vivi". "E' un'iniziativa di una o due persone, preferisco pensare ai tanti tifosi che mi hanno incoraggiato a fare bene. Quando ho iniziato a parlare con l'Everton, ero convinto che fosse una grande opportunità. Questa per me è una sfida, non qualcosa di cui aver paura. Voglio fare bene e per me fare bene significa vincere". (ITALPRESS). glb/red 14-Lug-21 16:34

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Lazio, Akpa-Akpro “Voglio dimostrare di essere all’altezza”

Articolo successivo

Citroen, nuova ammiraglia C5 X tra innovazione e comfort

0  0,00