Euro2020: Nazionale. Grifo “Mancata convocazione come pugno in faccia”

2 minuti di lettura

"Ho avuto bisogno di qualche giorno per elaborare la delusione" FRIBURGO (GERMANIA) (ITALPRESS) – "Per me non partecipare all'Europeo con l'Italia è stato molto doloroso". Così Vincenzo Grifo, centrocampista italiano del Friburgo ai microfoni del canale tedesco Sport1. Il classe 1993 ha esordito nella nazionale maggiore 20 novembre 2018 contro gli Usa, per poi totalizzare sei presenze in azzurro, ma per lui il sogno Euro2020 non si è realizzato: "Ho avuto bisogno di qualche giorno per elaborare la delusione della mancata convocazione – ha spiegato Grifo -. A volte il calcio è duro, ma da professionista devo convivere con queste cose. Mi sono già rialzato diverse volte, lo farò ancora. Mia moglie, mio fratello, i miei genitori e i miei amici mi hanno aiutato. Mi hanno detto di essere comunque orgoglioso di quel che ho fatto, perché per molti anche le cose che io ho ottenuto restano un sogno". Il 28enne, nato a Pforzheim in Germania, ci credeva ma a comunicargli che non sarebbe stato convocato è stato lo stesso ct azzurro Roberto Mancini: "Mi ha chiamato e mi ha detto, con un discorso rapido, che non rientravo nei suoi piani – ha raccontato Grifo -. Credo sia stato difficile anche per lui prendere la decisione. Non l'ha motivata concretamente, ma apprezzo che mi abbia telefonato di persona". "In fin dei conti ha fatto tutto bene, ha azzeccato ogni decisione, per quanto sia difficile ammetterlo. Non partecipare per me è stato molto doloroso, come un pugno in faccia". Deluso per non esser stato protagonista della vittoria degli Europei con gli azzurri, Grifo ha però ammesso di aver esultato e di essere felice per il successo dell'Italia: "E' stato meritato. I ragazzi hanno meritato fin dal primo momento di vincere. Per tutti gli italiani è una grandissima emozione e soddisfazione vedere la Nazionale giocare un calcio così affascinante", ha concluso il centrocampista. (ITALPRESS). mra/glb/red 15-Lug-21 15:17

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Zingaretti: “La Regione Lazio ha fatto legge sulla parità salariale”

Articolo successivo

Raggi: “Necessari congedi parentali obbligatori anche ai neo papà”

0  0,00