Calcio: Prima uscita stagionale per il Milan, 6-0 alla Pro Sesto

2 minuti di lettura

Pobega: "C'è un po' di fatica ma ci stiamo allenando bene" MILANO (ITALPRESS) – Tutto facile per il Milan nella prima uscita stagionale a Milanello contro la Pro Sesto, superata 6-0. Il primo gol ha portato la firma di Bennacer, che al 19' ha portato in vantaggio il Milan con un bel sinistro in diagonale che ha toccato il palo prima di finire in rete. Il raddoppio in contropiede tre minuti dopo con Leao, in gol con un bel destro a giro dal limite dell'area. La terza rete rossonera l'ha segnata Castillejo, che dopo essersi portato la palla sul sinistro ha calciato dai 25 metri sorprendendo il portiere della Pro Sesto Del Frate. Nel secondo tempo Pioli ha rivoluzionato la squadra schierando 11 giocatori diversi rispetto ai primi 45 minuti, tra cui diversi ragazzi della Primavera. Il gol del poker è arrivato con l'autorete del portiere ospite Fasolini, colpito dal pallone rimbalzato sul palo dopo un bel tiro di Pobega dal limite, mentre gli ultimi due gol sono arrivati nel finale, realizzati entrambi dal terzino sinistro ungherese Kerkez, che ha fissato il punteggio sul definitivo 6-0. Un test poco indicativo, arrivato al termine della prima settimana di lavoro: "Sicuramente c'è un po' di fatica – ha commentato Pobega, di ritorno dallo Spezia -, ma ci stiamo allenando bene e anche oggi è andata bene. Appena entri si vede che c'è un bel gruppo, quando si torna qua, si sente l'aria di casa. Pioli ci sta chiedendo di tornare a regime, dobbiamo riprendere a fare le cose che si facevano a fine anno. Tutti quelli che sono qui hanno voglia di far bene e mettersi in mostra. Poi le valutazioni le faranno il mister e la società". (ITALPRESS). bf/glb/red 17-Lug-21 19:30

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Crono a Van Aert, Pogacar ipoteca la vittoria del Tour

Articolo successivo

M5S, Conte “Non accetteremo che le nostre riforme siano cancellate”

0  0,00