Calcio: Due giocatori no vax dietro cluster Covid allo Spezia

1 minuto di lettura

Il responsabile medico Salini fa chiarezza su quanto sta accadendo nel club LA SPEZIA (ITALPRESS) – "Abbiamo provveduto come tutte le società ad effettuare la prima dose di vaccino a tutti i calciatori, ma due di loro non hanno accettato, e si ritengono no vax, per questo si è creato un piccolo cluster dal punto di vista clinico. Per fortuna tutti i ragazzi stanno bene". Così, a "Radio Punto Nuovo", il professor Vincenzo Salini, medico sociale dello Spezia e membro della Commissione Medica Figc: "Credo sia stato un caso sfortunato. Non convocare i no vax? Questo spetta ai club, ma la percentuale è bassa – ha detto Salini -. Penso che questo aspetto spinga ancora di più i calciatori a vaccinarsi. Il tutto, tra l'altro, è accaduto perchè non abbiamo una copertura completa tra prima e seconda dose. Io sono sicuro che allo Spezia, dopo la seconda dose, non avremo più problemi e con il green pass avremo gli stadi pieni per percentuali importanti. I calciatori dovrebbero vaccinarsi, ma noi possiamo fare solo opera di persuasione", ha concluso Salini. (ITALPRESS). mra/glb/red 19-Lug-21 18:33

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Moto Guzzi, ancora aperte iscrizioni a “Viaggio del centenario”

Articolo successivo

Centrodestra, Meloni “Continuo a crederci, chiediamo rispetto”

0  0,00